sermide

Frank Sinutre – The Boy Who Believed He Could Fly il nuovo album, elettronica sognante con strumenti autocostruiti, chitarre e synth

Frank Sinutre_cover_1440

Frank Sinutre – The Boy Who Believed He Could Fly

il nuovo album, elettronica sognante con strumenti autocostruiti, chitarre e synth

da venerdì 19 maggio 2017 in CD e digitale da New Model Label

Prossime date:

22.03.17 – Teatro Bloser – Genova (GE)

31.03.17 – Birreria La Taverna – Borso del Grappa (TV)

21 Aprile 2017 – Red Lion Pub – Mercatale Vernio (Po)

21 Maggio 2017 – Rotonda Giardini – Viadana (MN)

10 Giugno 2017 – Plus Festival – Cento (Fe)

11 Giugno 2017 – Parma Etica Festival – Parma

23 Giugno 2017 – Caffè Zanardi – Milano

15 Luglio 2017 – Furiock – Sermide (MN)

26 Luglio 2017 – Filò – Crevalcore (Bo)

27 Luglio 2017 – KW Summer – Serre dei Giardini Margherita – Bologna (BO)

28 Luglio 2017 – Rvolver – Genova (GE)

16 Agosto 2017 – Paganini – Rovereto (TN)

17 Agosto 2017 – Gala Hala – Lubiana (Slo)

18 Agosto 17  – Lutkovno gledališče Maribor – Slo – Maribor (Slovenia)

23 agosto 2017 – Fuori Porta Pub “La K” – Cappella di Casalmaggiore (CR)

26 Agosto 17 – Rock ‘n’ Rollo – Sermide (MN)

27 Agosto 2017 – Arci Volontè – Campitallo (MN)

29 Agosto 2017 – Castello della Musica – Noceto (PR)

 

Frank Sinutre, il progetto creato nel 2011 da Isi Pavanelli e Michele K. Menghinez arriva al terzo album dopo anni di performance live in club e altre situazioni artistiche in Italia e all’estero. Il primo elemento che risalta è l’integrazione tra chitarre, e voci di Michele e i synth di Isi. Quest’ultimo ha costruito personalmente reactaBOX, un controller midi basato sul framework reacTIVision, un cubo luminoso che funziona appoggiando e muovendo speciali oggetti sulla sua superficie, e drummaBOX, una drum machine acustica basata su Arduino. Questo risultato caratterizza i live set della band anche dal punto di vista visivo, ma soprattutto sonoro. Le tracce dei Frank Sinutre mostrano diverse anime e in diversi episodi del disco emerge la loro volontà di scrivere vere e proprie canzoni, come in “Urban-Park-Sleeping Lovers”, funk elettronico con tanto di vocoder e atmosfere 70s a “Driving Thru The City By Night”, episodio notturno e downtempo o il blues futuristico di “La Forma Del Sol” e gli arpreggiatori di “Challenger 1986”. La musica dei Frank Sinutre convive poi con le immagini di Giovanni Tutti, videomaker che da sempre collabora con la band, spesso e volentieri anche nei live.

Il concetto dell’album è riassunto così in breve dalla band:

“Il disco è dedicato alla storia di una persona che credeva di volare con un ombrello, non è Mary Poppins e nemmeno Batman vestito da Mary Poppins. E’ solo la storia di una amico che crede di volare con un ombrello sopra al mondo e a tutto ciò che non gli piace. Questa persona è vivente. Vive, come gli viene. Nonostante l’incedere inesorabile del tempo e ai nostri discorsi da adulti hanno cambiato soggetto, ha capito come si fa a volare. Con un ombrello.

Quest’estate, mentre state passeggiando con la testa fuori dalla finestra del vostro monolocale in città o nella vostra villetta a schiera in paese, buttate un occhio in aria magari lo vedete passare col suo ombrello.

Tracklist: 1. Credeva Di Volare (0.333) / 2. Sunset With Sunrise / 3. Urban-Park-Sleeping Lovers / 4. Driving Thru A City By Night / 5. What A Strange Life / 6. Challenger / 7. Credeva Di Volare (0.667) feat Cranchi / 8. Be All You Can Be / 9. Under That Wind /10. La Forma Del Sol / 11. But The Boy Believed To Fly – Feat Zighi / 12. Credeva Di Volare (1.000)

Link: www.newmodellabel.com

Discografia: “La Colpa Della Leonessa” (2012) – “Musique Pour Les Poissons” – (2014) – The Boy Who Believed He Could Fly (2017)

 

Frank Sinutre_live

Cranchi – Spiegazioni Improbabili – il nuovo album dal 17 febbraio da New Model Label / In The Bottle Records

Cranchi - Speigazioni Improbabili - cover 1440

Link a video su Youtube: https://youtu.be/XZdh3izYLxM

Sabato 18 febbraio  2017 –    21:00 – Teatro Cotogni – Castelmassa (Ro)

Domenica 19 febbraio  2017 – 17:00 – Teatro Cotogni -Castelmassa (Ro)

Sabato 25 febbraio  2017  21:00 – Teatro All’Antica – Sabbioneta (Mn)

Domenica 26 febbraio 2017 – 20:30 – Km90 – Fidenza (Pr) – Acustico

Sabato 4 marzo 2017 – 22:00 – Pasteggio a Livello – San Felice sul Panaro (Mo)

Mercoledì 15 marzo 2017 – 21:00  – Sala Estense – Ferrara (Fe)

Sabato 18 marzo 2017 – 22:30 – Chinaski – Sermide (Mn)

Sabato 1 aprile 2017 -22:30 – Bahnhof – Montagnana (Pd)

Venerdì 7 aprile 2017 – 21:00 – La Confraternita dell’Uva – Bologna (Bo) Acustico

Sabato 15 aprile 2017 – 17:30 – Galleria ItinerArte- Venezia – set acustico

Lunedì 17 aprile 2017 – 17.00 – Fermata 23 – Camposanto (Mo) – Festival In The Bottle Records

Venerdì 29 maggio 2017 – ARCI Tom – Mantova Giovedì 1 giugno 2017 – Sala Civica – Villa Poma (MN)

Giovedì 22 giugno 2017 – Festa della Birra – Felonica (MN) – acustico

Venerdì 14 luglio 2017 – Rocca di Cento – Cento (Fe)

Sabato 15 luglio 2017 – Furiock – Moglia di Sermide (MN)

 

 

“Spiegazioni Improbabili” è il quarto disco di Cranchi, creatura artistica di Massimiliano Cranchi e della sua band, attualmente composta da Marco Degli Esposti (chitarre e voce), Simone Castaldelli (basso), Alessandro Gelli (violino), Fausto Negrelli (batteria) e Luca Zerbinati (tastiere). Un lavoro che rinnova il forte legame con la tradizione della canzone d’autore aggiungendo nuovi elementi lirici e paesaggi sonori con la struttura di un viaggio così come racconta Massimiliano Cranchi: “E’ difficile, forse impossibile, spiegare una vita, a volte risulta impossibile spiegarla pure a noi stessi. Le canzoni sono scelte, passaggi, incontri e scontri di questa vita”. Nell’album, dietro a storie apparentemente distanti, ha voluto parlare di se, della sua famiglia e delle persone a lui vicine.

Nonostante ci siano gli stessi musicisti coinvolti, “Spiegazioni Improbabili” è nato e si è sviluppato in maniera differente dai dischi che lo hanno preceduto come “Non Canto Per Cantare”, frutto di un’elaborazione collettiva, dove era forte il contributo di Marco Degli Esposti, autore o co-autore in diverse canzoni. I sette brani che compongono il disco sono stati sviluppati in studio con la collaborazione di Marco Malavasi che ne ha curato insieme a Cranchi la produzione artistica ed ognuno ha sonorità differenti, grazie anche alla presenza di ospiti.

Si parte da un viaggio non solamente fisico in “Spiegazioni improbabili sul metodo”, per approdare a una città, “Ferrara” intrisa di ricordi, proprio come quel soprannome “Malabrocca” che sa della fatica degli ultimi. “Anna” è il nome dietro a cui si nascose Bertha Pappenheim, scrittrice e giornalista austriaca, una persona tormentata, tra problemi mentali e grandi slanci artistici e culturali. “Anna” è il nome dove nascondere un amore vero non corrisposto che fugge via come i nonni di “Cinque mesi” che si sono amati così tanto da essere indivisibili. Di loro rimangono le filastrocche rappresentate da “L’amore è un treno”. Infine una convivenza in bilico tra la quotidianità e l’idealità dell’amore è lo spunto di “Fa un caldo che si muore”, in realtà il brano più pop di tutto il lavoro, anche questo costruito su un gioco di contrasti.

Discografia: Caramelle Cinesi (2011) / Volevamo Uccidere Il Re (2013) / Non Canto Per Cantare (2015) / Spiegazioni Improbabili (2017)

Link: www.cranchiband.com  http://newmodellabel.com

Cranchi – “Il Cantico” – il nuovo video

Prima traccia di “Non Canto Per Cantare”, terzo disco dei Cranchi, folk band italiana disponibile in CD, Vinile e Digitale da New Model Label / In The Bottle, distribuzione Audioglobe. “Il Cantico” è una preghiera laica ed il manifesto del disco e come racconta la stessa band “È la canzone di apertura, un attimo di riflessione sul nostro micro cosmo generazionale prima di condurvi attraverso storie sensazionali nello svolgersi del disco. Avere trent’anni senza essersene accorti senza più la forza e il tempo di cambiare neppure se stessi figurarsi il mondo, la speranza è rimasta però, non nelle ideologie forse ma nelle idee di buon senso. Idee ricche di amore e di pace, la consapevolezza di riconoscerci impotenti di fronte a ciò che in realtà ci determina nelle libertà e nei diritti. Noi potremmo, abbiamo i mezzi, la cultura, la storia, ma non lo facciamo perché alla fine va bene uguale. È un’ammissione di colpa senza chiedere perdono. Che la clemenza dell’universo ci risparmi anche questa volta.”

Video pensato e realizzato da Giovanni Tutti
Quadro di David Merighi

Testi e musiche Marco Degli Esposti

Voce: Massimiliano Cranchi, Marco Degli Esposti / Chitarre: Marco Degli Esposti/ Basso: Simone Castaldelli/ Batteria: Federico Maio/ Tastiere: David Merighi

Link: www.newmodellabel.com
https://it-it.facebook.com/cranchiband
http://inthebottlerecords.com/

Laik-Oh! – il nuovo video in stop motion

Laik-Oh! – Asian Trip pt.2 – il nuovo video all’insegna della sperimentazione per la band mantovana e nuovi concerti
In tutti gli store digitali da New Model Label
https://www.youtube.com/watch?v=541pO8AJ2p4
Secondo videoclip per i Laik-Oh! estratto dall’album d’esordio “Dietro il Mondo”. Nel brano Asian Trip pt. 2 i Laik-Oh! raccontano di un Oriente Noir,  costantemente minacciato dall’Uomo. Quello che poteva essere un piacevole viaggio esotico diventa invece un tormento interiore, forse solamente immaginato. Giovanni Tutti, dopo il videoclip di Secoli di Stragi, realizza, con la tecnica dello stop motion passo a 2, un altro grande lavoro tanto forte quanto inquietante, come il sound dei Laik-oh!

Link: http://www.laik-oh.com/
www.newmodellabel.com

Prossime Date:
Sab 20/06 –  Festa Europea della Musica, Brescia
Sab 27/06 –  Fuori Porta, Casalmaggiore -CR-
Dom 28/06 –  Filò, Castelnovo Bariano -RO-
Mer 01/07 –  Ferrara Art Festival, Ferrara
Sab 25/07 – Chiosco Zapaz, Felonica -MN-

Cranchi – “L’Isola Infelice” – il video ed i prossimi concerti


Il video tratto dall’album “Non Canto Per Cantare”, pubblicato da In The Bottle Records e New Model Label, disponibile in Vinile, CD ed in tutti gli store digitali – distribuzione Audioglobe

Diretto da Giovanni Tutti con Giulia Roversi, Matteo Zibordi, Gianni Ribola-

www.cranchiband.com www.inthebottlerecords.com www.newmodellabel.com

Tour:
14 Febbraio 2015 – Teatro Cotogni – Castelmassa (Ro) [tutto esaurito – sold out]
21 Febbraio 2015 – Teatro Antico – Sabbioneta (Mn)
22 Febbraio 2015 – Nero Café – Castelmassa (Ro)
28 Febbario 2015 – Banhof – Montagnana (Pd)
14 Marzo 2015 – ARCI Chinaski – Sermide (Mn) con Marco Iacampo
28 Marzo 2015 – Bar Pub Agorà – Finale Emilia (Mo)
1 Aprile 2015 – Borgoleoni 18 – Ferrara
12 Aprile 2015 – Circolo Arci La Scighera – Milano
25 Aprile 2015 – tba – Mantova
31 Maggio 2015 – Festival Grano Rosso Sangue – Scortichino (Fe)

Laik-Oh! – Dietro Il Mondo – l’album, in tutti gli store digitali da New Model Label

 

Laik_oh! - Dietro Il Mondo

Il progetto nasce nel territorio sermidese, in provincia di Mantova, agli inizi del 2012, per volontà di Michele “Panf” Mantovani (chitarra, sintetizzatori, loops e beats), Luca Peshow (basso e cori) e Mattia Bortesi (voce e sintetizzatori). I Laik-Oh! nascono come progetto sperimentale, nel quale i membri, dopo varie esperienze rock, si tuffano in un amalgama di elettronica con influenze dubstep e alternative. La ricerca di un proprio stile, e il continuo stimolo alla composizione hanno rappresentato i principali obiettivi della band fino ad oggi. All’inizio del 2014 la band ha intrapreso la registrazione del primo album: “Dietro il Mondo”, che vedrà la propria uscita alla fine di Novembre. Venerdì 17 Ottobre 2014 i Laik-Oh! hanno pubblicato per l’etichetta di Cuneo Edisonbox il singolo “Asian Trip pt. 1” realizzato in collaborazione con il cantautore mantovano Michele Negrini, in arte “MUD”.Il nome del gruppo si presta a diverse interpretazioni: o come una semplice trascrizione dell’inglese “Like ‘O” oppure, come “Laico”, vocabolo italiano che non ha certo bisogno di spiegazioni. Nell’album “Dietro il Mondo” ci si ritrova continuamente immersi in sinistre atmosfere elettroniche, in testi che manifestano un incessante clima di lamentosa disillusione nel quale si scovano facilmente i temi del viaggio, della religione e dell’astrologia. Il 17 Novembre 2014 è stato pubblicato online anche il primo videoclip ufficiale della band per il brano “Secoli di Stragi”, un lavoro tanto sperimentale quanto suggestivo realizzato del videomaker Giovanni Tutti.

Formazione: Mattia Bortesi (voce e sintetizzatori) / Michele “Panf” Mantovani (chitarra, sintetizzatori, loops e beats) / Luca Peshow (basso e cori)

Tracklist: 1. Secoli Di Stragi / 2. Assalto All’Inverno / 3. Asian Trip Pt.1 (Feat Mud) / 4. Il Racconto Dell’Uomo Deluso / 5. Neopagano / 6. Asian Trip Pt.2 / 7. Nel Temporale
Link: www.laik-oh.com

www.newmodellabel.com

Prossimi Appuntamenti Live:

13 Dicembre 2014 –  Spazio Sociale La Boje, Mantova con Lilith Le Morte

19 Dicembre 2014 – Daiquiri Cafè – Castel D’Ario – con Andromeda

17 Gennaio 2015 – Circolo Arci Chinaski – Sermide (MN)

21 Gennaio 2015 – Birreria al Filò – Crevalcore (BO)

8 Febbraio 2015 – Filò – Castelnovo Bariano (RO) – con Le Soffitte Di Anna

7 Marzo 2015 – Minimo Storico – Sermide (MN)

Laik-Oh! – Secoli Di Stragi – il video estremo dell’alternative band mantovana, finalmente online – diretto da Giovanni Tutti

 6_laik-oh

Laik-Oh! – “Secoli Di Stragi”
Il nuovo singolo e video e da Lunedì 17 Novembre 2014
Il video:
https://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=-D4s4Yp9WDQ

Tra le disillusioni denunciate dai Laik-Oh! in “Dietro il Mondo” la più esplicita appare chiaramente quella rappresentata dalla religione. “Secoli di Stragi” si pone, infatti, come una sorta di inno anti-sacro in cui sono denunciati tutti i massacri che nella storia dell’uomo hanno trovato ed abusato di un movente teologico. Nel videoclip si vede l’angoscioso viaggio di una figura dai tratti cristologici verso l’attuazione di un rituale. Tra paganesimo e “guerre religiose”, dunque, si genera questo richiamo alla materialità della carne e alle sofferenze della Natura.

Il videoclip è opera di Giovanni Tutti, talentuoso video maker mantovano che dopo il notevole lavoro di “Someone’s dub” dei Frank Sinutre, inanella un altro video per molti tratti innovativo e unico nel suo genere.

Formazione: Mattia Bortesi (voce e sintetizzatori) / Michele “Panf” Mantovani (chitarra, sintetizzatori, loops e beats) / Luca Peshow (basso e cori)

Link:

http://www.laik-oh.com/
https://www.facebook.com/LaikOh.band/
www.newmodellabel.com