punk

Porco Rosso – Living Dead – il debutto del duo horror synth punk pisano dal 20 Ottobre 2017 da New Model Label

Porco Rosso – Living Dead – dal 20 Ottobre 2017 – New Model Label

Video: Profondo Nero – https://youtu.be/_IesaH9C7Ls

Prossime Date: Venerdì 20 Ottobre 2017 – Elefante Elegante – Camaiore
Venerdì 1 Dicembre 2017 – Il Baretto del Leoncavallo – Milano

Porco Rosso: musica, parole, immagini, stile; un collettivo artistico animale formato da due persone, si, due! Perché Porco Rosso è un duo Synth Punk, il suo stile scolpisce atmosfere orrorifiche incuneate su testi che sfruttano il “genere” per nascondere canti sovversivi a le masse. Tutto questo culmina in “Living Dead” manifesto vero di Porco Rosso. Un concept album composto da dieci passi di deumanizzazione i quali ci accompagnano nella metamorfosi da essere umano a Zombie, perfetta incarnazione pop dello stato sociale . Morti che mangiano morti perché non è rimasto più nulla. Porco Rosso sono Michele Ricoveri (parole, voce e partiture elettroniche) e Giovanni Sodi (organo elettronico, synth, e miscellanee). Porco Rosso, maiale sovversivo volante attacco presente ad ogni tipo di potere difesa futura contro la restaurazione di ogni autorità.

https://www.facebook.com/artpork/

Emily Sporting Club, il concept album in omaggio a Pier Vittorio Tondelli in chiave rock / new wave

Emily Sporting Club_copertina

Emily Sporting Club
L’album, un omaggio a Pier Vittorio Tondelli in chiave rock / new wave, un viaggio nell’Emilia Paranoica tra gli anni ’80 e l’attualità
dal 4 Marzo 2016 in CD e digitale da New Model Label.

Concerto di presentazione:

Sabato 27 Febbraio 2016 – I Vizi Del Pellicano
Via Ronchi Fosdondo, 11 – Fosdondo di Correggio – Fosdondo (Re)
 Ingresso libero con tessera ARCI inizio concerto ore 22.00

Emily Sporting Club, una band che debutta con un omaggio a Pier Vittorio Tondelli, mai dimenticato scrittore di Correggio ed una delle voci fuori dal coro dell’Italia negli anni ’80. L’Emilia Paranoica è un punto di partenza, per un album in cui si alternano varie sonorità, quasi una colonna sonora di un racconto, tra new wave, rock ma anche richiami alla grande tradizione del prog italiano. La band è nata nel 2013 dall’incontro tra la bassista Elisa Minari, il cantante ed autore dei testi, Nicola Pulvirenti, Silvio Valli alle chitarre ed Alfredo De Vincentiis, batterista ed anche responsabile delle registrazioni dell’album. Lo spunto nasce proprio dal romanzo “Altri Libertini”, perchè, come afferma la stessa band “Grazie alle pagine scritte da Pier hanno preso una forma poetica le strade, le musiche e le relazioni che abbiamo vissuto. A tanti anni di distanza “Altri Libertini racconta un’età di passaggio, un’età di fuga, un momento di crisi attraverso un linguaggio universale che è quello dell’elettricità del pensiero, che rende questo romanzo più che attuale, forse anche per le nuove crisi che stiamo attraversando. La condivisione allora diventa naturale: il desiderio di comunicare la forza e la dolcezza di quelle pagine per noi si è fatto musica.Non si tratta però di una riduzione in musica dell’opera ma di una creazione che unisce citazioni a testi e brani originari, quindi più uno spunto, una fotografia che può essere astratto dalla vicenda particolare e dall’epoca, ed un esempio è “Hangover”, un racconto di viaggio, Interrail per la precisione.
Il linguaggio dei testi poi è volutamente esplicito, volto a colpire, senza giri di parole, ed in questo caso, la figura di Tondelli è stata una scintilla che ha fatto si che anche la scrittura dei brani originali della band fosse diretta, senza nascondersi dietro alcun velo di perbenismo.
I riferimenti musicali nel disco sono volutamente eclettici, dagli Area ai Joy Division, passando per la new wave anni ’80, i primi U2 o Cure, in maniera però contemporanea, unendo generi che all’epoca potevano sembrare radicalmente distanti e che negli anni hanno trovato nuovi punti di incontro.

Formazione: Nicola Pulvirenti – voce / Elisa Minari – basso / Silvio Valli – chitarre / Alfredo De Vincentiis – batteria

Tracklist: 1. Postoristoro / 2. Emily Sporting Club / 3. Piedi Inversi / 4. Boy / 5. Del Lavoro / 6. Hangover / 7. 2Mars / 8. Autobahn / 9. Più Di Così (Non Se Ne Può)

Link: www.emilysportingclub.com
www.newmodellabel.com

Deluded By Lesbians – “Fotoromanzi” ed il video di “Felicità”


Deluded By Lesbians – Fotoromanzi – l’album “da matrimonio” con i classici della canzone d’amore italiana in chiave hard rock/punk
dal 26 Febbraio 2016 – New Model Label in CD in edizione limitata e digitale
“Felicità” – il video e singolo – dal 5 Febbraio 2016
Video su Youtube: https://youtu.be/KxwvD53l9Gw

Sin dagli esordi, l’amore è stato una delle tematiche principali dell’immaginario dei Deluded By Lesbians, spesso sbeffeggiato o vissuto dalla parte di chi fa fatica a trovarlo se non in miseri scampoli della propria esistenza. Da Italiani, l’amore è nel DNA di tutti e soprattutto nella nostra canzone d’autore, e da sempre domina le frequenze delle radio nostrane e le melodie canticchiate dalle nostre mamme e sorelle.
Con queste premesse arriva nel 2016 “Fotoromanzi”, da un invito a suonare ad un matrimonio e la necessità di confrontarsi con i classiconi italiani che ancora oggi ci invidiano in Russia e in tutta l’Europa dell’Est.
Gli artisti “vittime” del trattamento dei Deluded By Lesbians sono alcuni dei nomi più noti della canzone italiana, da Gianna Nannini con “Fotoromanza” a Little Tony, con “Cuore Matto”, a Albano e Romina Power con “Felicità”, presentata in anteprima allo stadio di Reggio Emilia, nell’intervallo della partita di Serie A Sassuolo – Roma, nell’Aprile del 2015, evento che è stato filmato e costituisce il corpo del primo video estratto dal disco. Nel disco trovano spazio anche classici come “Parlami D’Amore Mariù”, “Il Cielo In Una Stanza” o “Nel Blu Dipinto Di Blu” ma anche per brani più recenti, come “Serenata Rap”, “Vacanze Romane” o “Se Tu Non Torni” di Miguel Bosè.
Laura O’Clock, Federica Knox e Lara Brixen, questi i nomi dietro cui si nasconde il trio, si alternano alle voci e scambiandosi spesso strumenti e nei loro spettacoli sono soliti indossare buffi costumi di scena mentre interagiscono con il pubblico rendendo indimenticabile l’esperienza dal vivo.
“Fotoromanzi” sarà disponibile dal 29 gennaio su tutti gli store digitali e streaming e in edizione limitata in CD con incluso il fotoromanzo dei Deluded By Lesbians. Il disco segue l’esordio “The Revolution Of Species” del 2010 e il doppio disco “Heavy Medal” uscito nel 2013.

Tracklist: 1. Fotoromanza / 2. Cuore Matto / 3. Felicità / 4. Il Cielo In Una Stanza / 5. Parlami D’Amore Mariù / 6. Serenata Rap / 7. Vacanze Romane / 8. Nel Blu Dipinto Di Blu / 9. Se Tu Non Torni

Link: www.newmodellabel.com

FELICITA COVER 1440

Gasparazzo Bandabastarda – Forastico, il nuovo album tra folk, punk, radici abruzzesi e world music e le nuove date del tour 2016

Gasparazzo Bandabastarda – Forastico, il nuovo album tra folk, punk, radici abruzzesi e world music e le nuove date del tour 2016
Album disponibile in CD e digitale dal 19 Febbraio 2016
“Vito Il Pistolero” – il video ed il singolo dal 29 Gennaio 2016

Anteprima “Forastico Tour”:

Giovedì 18 Febbraio 2016 – Il Cantuccio – Piobbico (PU)

Venerdì 19 Febbraio 2016 – Vico Degli Artisti – Vasto (CH)

Sabato 20 Febbraio 2016 – Baratto – S. Atto (TE)

Domenica 21 Febbraio 2106 – Geleò Circolo Arci  – Morrovalle (MC) 

Venerdì 26 Febbraio 2016 – Sedel – Luzern (Switzerland) 

Sabato 27 Febbraio 2016 – Mohawk – Mannheim (Germany)

Sabato 12 Marzo 2016 – San Marino Cafè – Casal Borsetti (RA)

Domenica 13 Marzo 2016 – Red Mosquito – Scandiano (RE)

Venerdì 8 Aprile 2016- Vibra Club – Modena

Un nuovo lavoro, registrato in presa diretta da Franco Fucili al Teatro Vittoria di Pennabilli, in Alta Valmarecchia, in provincia di Rimini ed è il sesto album ufficiale della formazione emiliana con radici abruzzesi. Il disco nasce da due anni in tour per promuovere il precedente lavoro, Mo’ Mo‘ e dalla voglia di riprodurre le sensazioni e le sonorità del live. Un album in cui gli strumenti acustici come la fisarmonica, batteria e contrabbasso hanno una parte centrale e si uniscono invece a chitarre elettriche dalle sonorità vintage. La scaletta del disco pesca dal repertorio della band, alcuni brani rodatissimi dal vivo come Maestro Del Tajine, Mesci Do Tazz e Rulla Nu Truzz ma anche episodi più recenti come Fondaco, con l’aggiunta di quattro inediti. Un aspetto centrale è la scelta del dialetto abruzzese in 4 brani, che si ricollega al significato, apparentemente misterioso del titolo, di seguito spiegato dalla band.

“Forastico è il punto giusto, il termine che andavamo cercando per “catalogare” questo nostro ultimo lavoro. Ce lo sentiamo, è il nostro dna, sin dal principio. Gasparazzo è forastico. In una indagine nostra approssimativa e curiosa abbiamo notato come il termine, nella storia della lingua italiana, vada coprendo una fascia d’ Italia che dall’ Abruzzo, attraversando i monti, porta alla capitale; e con un pizzico di suggestione, di magia voluta, è come se a Roma il termine l’ avesse portato “il forestiero”, il paesano abruzzese. O meglio, è come se indicasse l’ indole stessa di questo “corpo estraneo”. Vengono alla mente un paio di apparizioni del termine, per esempio senza entrare nei dettagli, nei sonetti di Giuseppe Gioacchino Belli, in quell’arretrata Roma papale ottocentesca più volte il poeta ricorre al termine “forastico”. Oppure nel film “Brutti, sporchi e cattivi” di Ettore Scola, in quei “vivi” anni ’70 di baracche e borgate romane c’è una sequenza nella quale Iside (Maria Luisa Santella), la tettona amante di Giacinto (Nino Manfredi), riferendosi all’ ingombrante parentela di quest’ ultimo dice “Non so’ cattivi, so’ forastici” (non a caso nei dialoghi c’è lo zampino di Sergio Citti). Sin da bambini si viene messi in guardia dai pericoli, può essere il fuoco, l’ acqua bollente, così come la gatta, nata in cattività, è “forastica”, perché imprevedibile. Allo stesso modo forastico è Lu Lupe che andiamo cantando, così come le vicissitudini di Mustafà il maghrebino ne Il maestro del Tajine che litiga con il maiale colpevole di avergli rovinato il permesso di soggiorno afferrandogli coi denti il portafoglio. Addirittura in Gasparazzo 3D il forastico va cambiando pelle e attraversa la Storia e lo stivale: dalla Sicilia preunitaria dove si dà alla macchia perché carbonaro rivoluzionario, il protagonista riappare in fabbrica in pieno boom economico nelle vesti di inquieto operaio alla catena di montaggio (qui il nostro omaggio va al disegnatore Roberto Zamarin, autore della striscia-fumetto di Gasparazzo nella rivista “Lotta Continua”), infine rieccolo ai giorni nostri nelle vesti di suonatore (Noi) di storie di umili eroi rubate ai libri più belli, “facce storte” e verità scomode: perché “nella storia dei tempi un ribelle ci sarà sempre”. A modo suo anche Sand’Andonije è forastico, così vogliamo immaginarcelo avendo lui a che fare tutti i giorni con le bestie (e in primis con il maiale come Mustafà). Così come può essere forastico il sapore in un antico piatto farcito di campagna e faticoso lavoro (Lu Magge) o un odore d’ evasione, un’ essenza da condividere in compagnia (Mesci do tazz e rulla nu truzz) o un tanfo di cantina misto a sudore ed energia (Fondaco). Forastici sono alcuni nostri personaggi decisamente sopra le righe come Vito il pistolero, lunatico cameriere letterario o Balla Pedro ubriaco d’ amor, sognatore a piedi nudi in un lontano Messico.”

Formazione: Alessandro Caporossi, voce e chitarra classica – Generoso Pierascenzi, voce e chitarre – Giancarlo Corcillo, fisarmonica – Roberto Salario, contrabbasso – Matteo Cimini, batteria

Tracklist: 1. Gasprazzo 3D – 2. Balla Pedro – 3. Vito Il Pistolero – 4. Mesci Do Tazz E Rulla Nu Truzz – 5. Fondaco – 6. Sandandonje (tradizionale) – 7.Lu Magge – 8. Il Maestro Del Tajine – 9. Lu Lupe

Discografia: Tiro Di Classe (2007, Terra Calda – dist. Self) – Fonostorie (2010, Gasparazzo – dist. Goodfellas) – Obiettivo Sensibile (2012, Autonomix – dist. Venus) – Esiste Chi Resiste (2014, New Model Label – dist. Audioglobe) – Mo’ Mo (2014, New Model Label -dist. Audioglobe) – Forastico (2016, New Model Label)

Link: www.gasparazzo.it
Etichetta: www.newmodellabel.com
Booking: www.makeadream.it

Foto Ufficiale GASPARAZZO_Smll

Deluded By Lesbians – Christmas Balls – il singolo di Natale


Deluded By Lesbians – Christmas Balls – il singolo di Natale e “Fotoromanzi – L’amore ai tempi dei Deluded By Lesbians”,
l’album “da matrimonio” in uscita il 29 Gennaio 2016 – in CD e digitale da New Model Label
Il video: https://www.youtube.com/watch?v=_I2tXJPu29E&feature=youtu.be

Lara Brixen, Laura O’Clock e Federica Knox, questi i tre nomi dei membri della band, indossano questa volta i panni del personaggio più amato dai bambini, Babbo Natale, per eseguire “Christmas Balls” una riedizione in tema natalizio di “Crystal Balls”, brano presente nel loro album di esordio “The Revolution Of Species” pubblicato nel 2010 da New Model Label.
Da allora la band ha percorso molti chilometri, si è esibita due volte allo Sziget Festival e poi ancora al Miami Festival, al padiglione ungherese dell’Expo, a bordo di tram in giro per Milano ed allo stadio di Reggio Emilia, nell’intervallo di Sassuolo – Roma, con ovvi cori ed insulti. Questo giusto per citare alcuni dei concerti più singolari, mentre nel 2013 ha pubblicato il doppio album “Heavy Medal”, in versione inglese ed italiana ed il 7″ in edizione limitata in cui la band riprendeva “Cicale” di Heather Parisi, accompagnato da un video con tutine fluo e coreografie, come vuole lo stile degli anni ‘80.
Da un invito a suonare ad una festa di matrimonio (con conseguente repertorio di classici italiani) nasce infine “Fotoromanzi: L’amore ai tempi dei Deluded By Lesbians” che sarà pubblicato in CD e digitale da New Model Label il 29 Gennaio 2016, in cui la band passa con disinvoltura da Albano a Jovanotti, da Gianna Nannini e Little Tony a Miguel Bosè, sfidando a colpi di rock dissacrante ed ignorante i mostri sacri della musica leggera italiana.

Link: www.newmodellabel.com
www.tikkamusic.org

Gasparazzo – Michelazzo – il primo singolo e video dall’album “Mo’ mo'”

Gasparazzo
“Michelazzo” il singolo, in tutti gli store digitali
Link a video:
https://www.youtube.com/watch?v=qIDGHgnyapM

Tratto dall’album “Mo’ mo'” in uscita il 20 Maggio 2014 – New Model Label – dist. Audioglobe

“Michelazzo”, figura mitica che unisce l’Italia, dalla Pianura Padana alla Sicilia, giovane sfaticato ma di genio, ironico, votato al divertimento ed alle gioie… “Michelazzo, mangia, beve, sempre a spasso e non fa un … ” recitava l’adagio popolare, qui interpretato in chiave contemporanea, con ironia ma senza volgarità.

Cos’è il “Michelazzo” oggi? Il suo campo di battaglia non sono più le osterie, magari sono wine bar, eterno fuoricorso della vita, si esprime al meglio sui social network, magari spacciandosi per poeta, decoratore di concetti o, meglio ancora, olimpionico della selfie.

Prodotto dai Gasparazzo con Massimo Tagliata (Biagio Antonacci e molti altri)
Per aggiornamenti sulle date: www.gasparazzo.it

Speedjackers – “Enough Is Enough” – il terzo album

Speedjackers_cover_smll

Speedjackers – “Enough Is Enough”
il terzo album, in Vinile con CD allegato e digital download da Raw Lines / New Model Label – dal 22 Marzo 2013

Concerto di presentazione:  
Sabato 23 Marzo 2013 – CSA Arcadia – Schio (con Gonzles e Tonylamuerte) – ore 21.00

Tre anni di lavoro e di vita per questo nuovo album degli Speedjackers, che continuano nel percorso di ricerca e rinnovamento, in un genere che altrove è spesso immobile e fermo a schemi ormai cristallizzati.
Dal punk’n’roll dell’esordio di “Secularization” alle influenze hard rock del secondo, “Favourite Sons”, senza mai ripetersi. In “Enough Is Enough” emerge prima di tutto la voglia di suonare, e non è un caso che molti brani nascano da jam, in cui alla matrice punk si innestano influenze della scena rock svedese, sonorità 90’s, figlie della scena di Seattle ed una nuova vena psichedelica.
Le voci del disco sono state registrate con la collaborazione di Olly (The Fire-Shandon), mentre i tre anni di lavorazione hanno visto qualche avvicendamento nella formazione della band vicentina.
Ed è così che lo descrive Francesco Cattelan, cantante della band vicentina: “Il titolo deriva da questo, mette per iscritto ciò che facciamo da 7 anni. La precarietà del suonare, sapere che oggi questa band esiste e domani chissà ci offre sempre la continua prospettiva dello scrivere ogni brano come se fosse l’ultimo. “Enough is Enough” è un disco composto da 11 brani ognuno scritto con questa prospettiva.”

Tracklist: 1. Sabotage / 2. Fever / 3. Tarci / 4. Placebo / 5. Genitals / 6. Not For You / 7. Flood / 8. Positions / 9. Happy / 10. Gone/ 11. Pelle (ft. Tonylamuerte)

Formazione: Francesco Cattelan (Voce) / Luca Lovato (Basso) / Alberto Binotto (Chitarra) / Matteo Marsetti (Chitarra) / Nicola Roso (Chitarra) / Fabio De Angelis (Batteria)

Discografia:  Secularization  (2008) / Favourite Sons (2010) / Enough Is Enough (2013)

Link: www.rawlinesmusic.com
www.newmodellabel.com
https://www.facebook.com/speedjackers

Speedjackers_foto_2013_smll