organ

Porco Rosso – Living Dead – il debutto del duo horror synth punk pisano dal 20 Ottobre 2017 da New Model Label

Porco Rosso – Living Dead – dal 20 Ottobre 2017 – New Model Label

Video: Profondo Nero – https://youtu.be/_IesaH9C7Ls

Prossime Date: Venerdì 20 Ottobre 2017 – Elefante Elegante – Camaiore
Venerdì 1 Dicembre 2017 – Il Baretto del Leoncavallo – Milano

Porco Rosso: musica, parole, immagini, stile; un collettivo artistico animale formato da due persone, si, due! Perché Porco Rosso è un duo Synth Punk, il suo stile scolpisce atmosfere orrorifiche incuneate su testi che sfruttano il “genere” per nascondere canti sovversivi a le masse. Tutto questo culmina in “Living Dead” manifesto vero di Porco Rosso. Un concept album composto da dieci passi di deumanizzazione i quali ci accompagnano nella metamorfosi da essere umano a Zombie, perfetta incarnazione pop dello stato sociale . Morti che mangiano morti perché non è rimasto più nulla. Porco Rosso sono Michele Ricoveri (parole, voce e partiture elettroniche) e Giovanni Sodi (organo elettronico, synth, e miscellanee). Porco Rosso, maiale sovversivo volante attacco presente ad ogni tipo di potere difesa futura contro la restaurazione di ogni autorità.

https://www.facebook.com/artpork/

Stratten con Sam Paglia – Dou Dou Dou Dan / Distratto Ma Però – il singolo in 7″ e Digital Download da New Model Label

stratten_cover_350
Nuovo lavoro in studio per gli Stratten, progetto guidato da Nicola Bagnoli, musicista, compositore di colonne sonore ed attualmente impegnato anche come tastierista con Gli Avvoltoi e da Alessandra Reggiani, cantante e autrice. Il singolo, stampato in 7″ a 45 giri in edizione limitata è un omaggio ad un immaginario vintage che ha da sempre caratterizzato la formazione bolognese e vede la partecipazione di uno dei maggiori esperti di Hammond in Italia, Sam Paglia.
L’artwork di copertina riproduce fedelmente un’opera originale dello street artist Andre Tarli. “Dou Dou Dou Dan”, cantato in francese, riporta la mente a certe pellicole 70s, e anche la scelta di utilizzare la batteria elettronica pre-programmata della tastiera è ovviamente molto particolare, così come quella di Nicola Bagnoli di non suonare una singola nota in tutto il disco, nonostante ne sia la mente.  “Distratto Ma Però” si pone poi come B-side ideale, una cover di un brano di Peppe Voltarelli a sua volta riadattata in chiave lounge, termine forse abusato negli scorsi anni, ripreso qui nella sua versione originaria, di musica “easy listening”. Gli Stratten hanno all’attivo due album con Vincenzo Bagnoli autore dei testi, 33 Giri Stereo LP”, datato 2004 e “Bologna ’67/’77” , concept album pubblicato in vinile e CD da New Model Label nel 2012.

www.newmodellabel.com