nomadi

Gibonni in concerto a Venezia – special guest Danilo Sacco ed il coro Brodosplit – Sabato 6 Giugno 2015 – Parco San Giuliano – Mestre (Ve)

Gibonni photo Sasa Buric 08

Gibonni in concerto a Venezia – special guest Danilo Sacco che festeggerà sul palco i suoi 50 anni ed il coro Brodosplit
uno spettacolo inedito per il rocker più importante dei Balcani – Sabato 6 Giugno 2015 – Parco San Giuliano – Mestre (Ve)
Ingresso Libero – Inizio ore 19:00
“L’artista che il mondo deve sentire” LA Times

Gibonni torna in Italia per un evento unico. L’artista croato è uno dei nomi più importanti nella scena musicale dei paesi della ex-Jugoslavia e per l’occasione proporrà un omaggio alla città di Venezia con un concerto gratuito ed un programma unico, mai proposto fino ad ora.
Ospite speciale della serata, Danilo Sacco, artista italiano che non ha certo bisogno di presentazioni, per la sua carriera solista e per i suoi anni trascorsi insieme ai Nomadi, che ha accettato con gioia di partecipare all’evento che arriva nel mezzo del suo “Rivoluzione Tour”, in cui interpreta i suoi maggiori successi insieme ad altri classici della canzone d’autore italiana.
Gibonni e Danilo Sacco presenteranno per la prima volta dal vivo “Non Credere (She Said)”, singolo che è stato una hit in diversi paesi dei Balcani nell’estate del 2014, una ballad rock di grande classe il cui video è stato girato proporio tra Spalato e Venezia, e che ha unito due artisti con una grande passione per il rock .
L’amore per Venezia ha accompagnato Gibonni in tutta la sua vita, a partire dagli studi artistici, in particolare in scultura, ed in questa occasione ha voluto organizzare un evento per omaggiare la città.  Il coro Brodosplit é uno degli ensemble vocali maschili più rispettati al mondo in ambito di musica corale sacra e non, prende il nome dai cantieri navali Brodosplit di Spalato una delle più importanti aziende croate, attualmente impegnata nella realizzazione del MOSE.
Zlatan Stipišić, questo è il vero nome dell’artista, proporrà i suoi classici in versione acustica, in un concerto quindi all’insegna delle sorprese. Nello show si alterneranno brani in croato ed inglese, come quelli tratti dall’ultimo album in studio, “20th Century Man”, realizzato con la produzione di Andy Wright (Simply Red, Simple Minds) e registrato tra l’Inghilterra, ai mitici Abbey Road studios, e la Croazia.
Link: www.gibonni.com  www.danilosacco.it  www.newmodellabel.com
1

 

Gibonni a Modena, la rock star croata in concerto in diretta negli studi di TRC di Modena ospite per Andrea Barbi Show

Flyer Gibonni Barbi
Gibonni a Modena, la rock star croata in concerto in diretta negli studi di TRC di Modena  ospite per Andrea Barbi Show
– Mercoledì 8 Aprile – ore 21.15 – 23.00 sul canale 15 – digitale terrestre – Emilia Romagna

Appuntamento internazionale per lo show condotto da Andrea Barbi che, per la serata in diretta di Mercoledì 8 Aprile ospiterà Gibonni, semplicemente il rocker più famoso in tutti i paesi della ex-Jugoslavia che si esibirà dal vivo con uno speciale set acustico.
L’artista croato ha da sempre un rapporto particolare con il nostro paese, e non è un caso che il suo ultimo singolo è stato proprio “She Said (Non Credere)”, un brano dal suo ultimo album “20th Century Man”, riproposto in duetto con Danilo Sacco, artista che non ha certo bisogno di presentazioni, grazie alla sua carriera con i Nomadi e come solista. Nella versione italiana di “She Said” a sorpresa Gibonni ha cantato anche delle frasi nella nostra lingua. Il musicista di Spalato, al secolo Zlatan Stipišić, è attivo come solista dagli inizi degli anni ’90 e si può dire che la sua musica riesce ancora ad unire tutti i popoli della ex-Jugoslavia e spesso i suoi concerti fanno registrare il tutto esaurito, in stadi, palasport o teatri e, qualunque sia la situazione i suoi fan sanno che lo spettacolo che sarà proposto avrà sempre qualcosa di speciale, che siano ospiti internazionali o semplicemente la presenza di Gibonni, che non si fa mai problemi a scendere dal palco per andare in mezzo al suo pubblico, cancellando così ogni distanza. Gibonni poi ha lanciato verso la fine del 2013 la sua carriera a livello internazionale, incidendo per la prima volta un album intero in inglese, “20th Century Man”, registrato tra la Croazia e l’Inghilterra, per la precisione ai mitici Abbey Road Studios, con la produzione artistica di Andy Wright, già al lavoro con Simply Red, Simple Minds e molti altri. Il risultato è un grande album di rock internazionale, con momenti più energici come “Hey Crow”, dalle sonorità quasi hard rock a ballad romantiche come “She Said” o ancora passando per il soul energico di “20th Century Man” che non sarebbe sfigurata in un album di Zucchero o di Joe Cocker. Difficile riassumere in così poco spazio una carriera così lunga e ricca, e Gibonni è stato definito più volte dalla stampa italiana come il “Vasco Rossi Croato”, definizione che forse non è artisticamente esatta ma che riesce a rappresentare al meglio il rapporto speciale che ha costruito con il suo pubblico.

Link: www.gibonni.com
www.newmodellabel.com