americana

Luca Casali & The Roots Band – Time To Smile – l’album

Luca Casali_Cover_350

Luca Casali & The Roots Band – “Time To Smile”
l’album di debutto in tutti gli store digitali da New Model Label
– dal 7 Aprile 2015

Prossimi Appuntamenti Live:
4 Marzo 2015 – Osteria Spacciodivino – San Giovanni Marignano (RN)
14 Marzo 2015 – Festival – Savignano Sul Rubicone (FC)
26 Marzo 2015 – La Bottega Della Creperia – Rimini
30 Aprile 2015 – CamBioLogico – Forlì

Luca Casali, è un cantautore e musicista riminese, innamorato di sonorità blues, folk e country. Dopo numerose esperienze in band della zona, nel 2004 si trasferisce per qualche anno in Australia e poi Nuova Zelanda: una scelta che cambierà radicalmente la sua vita e la sua musica.
Gli enormi spazi, i silenzi ed i colori di quel paese forniscono al cantautore la profondità necessaria per iniziare un percorso artistico maturo e personale, che però non dimentica le radici. Rientrato in Italia, Luca Casali si inserisce nella scena musicale riminese incominciando delle collaborazioni con diversi artisti e presentando i primi suoi brani inediti. Nel 2013 prende forma ed inizia il lavoro di registrazione del disco “Time To Smile” registrato al Teatro Corte di Coriano.
Il lungo periodo trascorso in Australia sarà decisivo per le influenze e la formazione musicale di Luca Casali e folgorato dall’ascolto di musicisti come Xavier Rudd e John Butler, Casali inizia a muovere i suoi primi passi sulla chitarra Weissenborn. Uno strumento “emotivo” che richiama sonorità uniche ed evocative: la Weissenborn nasce e si diffuse un secolo fa in America grazie a Hermann Weissenborn che negli anni ‘20 presentò una chitarra dalla cassa piccola ma con il manico quadrato e vuoto, dotata di una voce melodiosa che si adattava perfettamente alla musica hawaiana. Da lì la diffusione dello stumento anche in altri generi musicali come il blues, il folk, il rock e la roots music grazie ad artisti come Ben Harper. “Time To Smile” è un viaggio musicale dove prende forma un vissuto di esperienze e di atmosfere, 9 brani inediti dove i paesaggi sonori prendono per mano l’ascoltatore proiettandolo direttamente in luoghi lontani, descrivendo il bisogno primordiale ed imminente della ricerca di una visione esterna e lontana della realtà e del “home place”. Ad affiancarlo, in studio e dal vivo, la Roots Band, ovvero Stefano Cristofanelli alle percussioni ed Eros Rambaldi al contrabbasso. Anche i testi di Luca fanno parte di un percorso che parte affrontando l’ipocrisia della società e dei suoi sistemi, la necessità vitale di un respiro diverso, la ricerca e l’intreccio con la natura più selvaggia, per poi passare e trasformare l’energia in immagini più distese come in con un tacito accordo raggiunto con il mondo. In “Time To Smile” prende forma e si sviluppa in parallelo sia un percorso musicale sia un percorso interiore dove si alternano brani energici dalle influenze blues e rock alle ballate più intime ed introspettive. Un lavoro intenso e pulsante, impreziosito dalle collaborazioni di alcuni dei migliori musicisti della scena riminese. Dall’incontro con il regista Luca Baggiarini nasce l’idea del videoclip di “True Song”, il brano che apre l’album e che si ispira a uno dei capolavori di Mario Bava (maestro del cinema italiano e uno dei registi piu’ amati da Tarantino) targato 1974: ” Cani arrabbiati”. Il clip  in pieno stile poliziottesco racconta le vicende di 3 rapinatori in fuga dalla polizia ma non tutto è quello che sembra… Al video hanno partecipato: Luca Casali, Eros Rambaldi, Stefano Cristofanelli, Valentina Canini e Andrea Morolli.

Link: https://www.facebook.com/pages/Luca-Casali-The-Roots-Band

www.newmodellabel.com

 

Giancarlo Frigieri – “Distacco” – il nuovo album, dal 1 Aprile 2014 in CD ed in digitale da New Model Label e Controrecords – distribuzione Audioglobe

Giancarlo Frigieri è un working class hero, un uomo che lavora e gira con la chitarra suonando nel tempo libero. Uno così non lo puoi neanche definire un cantautore o un musicista, e forse la definizione più esatta l’ha data lui sul suo sito internet definendosi semplicemente “Uno che suona la chitarra e canta”, perché passati i 40 anni non ha senso giocare a fare i ragazzini, qui siamo nel mondo reale e non è che nel mondo reale puoi far finta per sempre di essere qualcosa che non sei.
L’unico modo è forse cantare e raccontare delle storie, il più vicine possibile alla realtà dei fatti, l’indagine partendo dalle cose del quotidiano e così vedi l’Emilia (e, di conseguenza l’Italia), svuotata da ogni retorica, ad altezza uomo, in primo piano, un ritratto di un individuo o di una piccola storia che ne svela sempre una più grande.
Giancarlo ci riesce. Ci riesce quando parla di lavoro, quello vero, quello “di quella fatica che poi mangi primo e secondo”. Ci riesce ancora meglio quando racconta il bilancio della propria generazione, che si credeva di essere giovane per sempre e invece deve arrendersi al fatto che “Tutti quegli slogan bellicosi sulle t-shirt dei gruppi americani ora ci fanno da pigiami”, in “Taglialegna”.
Ci riesce nei suoi concerti, dove nove volte su dieci il numero di persone tra il pubblico è maggiore alla fine che all’inizio, perché se per caso ti fermi un attimo e fai attenzione non puoi restare indifferente e Frigieri ti inchioda lì, tra una canzone e un intermezzo dove con un sorriso ti racconta la cosa più estrema del mondo e non c’è bisogno di postare foto sui social network, soltanto chi c’è stato può capire.
Ci riesce poi perché si possono fare canzoni elaborate che risultino semplici, perché si può avere una morale senza imporla agli altri, perché la realtà la si osserva e la si racconta meglio se la si vede con un certo distacco.

Tracklist: 1. Taglialegna / 2. Fotografie / 3. Le Donne Del Trentunesimo Secolo / 4. L’Ultimo Nato / 5. Gorizia / 6. Il Fruttivendolo Con La Maglietta Dei Metallica / 7. Neve / 8. Distacco / 9. Strisce Pedonali / 10. Terra

Discografia: Close your eyes, think about beauty – 2006 / L’età della ragione – 2009 / Chi ha rubato le strade ai bambini? – 2010 (LP+CD) / I Sonnambuli – 2011 / Togliamoci Il Pensiero – 2012 / Distacco – 2014

Link: www.miomarito.it  www.newmodellabel.com  www.controrecords.com

Giancarlo Frigieri- Un Palo Con Un Vestito E Un Cappello – Concerti 2014

28/02/2014 – 01/03/2014 –  La Salumeria del Rock – Arceto (RE)
08/03/2014 –  Centro Culturale – Soazza (Svizzera)
20/03/2014 –  Csa La Resistenza – Ferrara
21/03/2014 –  Il Giardino – Lugagnano (VR) w/ Chris Eckman
28/03/2014 –  Condorito – Margarita di Mondovì (CN)
29/03/2014 –  Melville – Piacenza
11/04/2014 –  Kalinka – Carpi (MO)
12/04/2014 –  Espace Populaire – Aosta
10/05/2014 –  Vinilmania – Novegro (MI)

Davide Solfrini – “Muda”, il nuovo album, dal 26 Novembre 2013 in CD e tutti gli store digitali da New Model Label

 Cosa vuol dire Muda? Come può un modello di produzione industriale influenzare la vita di un giovane cantautore?

Esiste un metodo di gestione dei processi produttivi nato in Giappone nella Toyota, poi adattato all’occidente coi concetti di “Lean Production”, “Just in time – la cosa giusta al momento giusto” o “miglioramento continuo”. Detto in poche parole: un’azienda deve trovare la sua massima efficienza nell’ottimizzazione di ogni singolo processo e movimento, il giusto percorso e possibilmente anche il giusto numero di passi per andare dal punto A al punto B, non compiere movimenti a vuoto, eliminare ogni spreco ed ogni perdita di tempo, standardizzare ed ottimizzare ogni azione, il “grande nemico” da eliminare è “Muda”: dal Giapponese letteralmente “spreco / improduttività”.

Inutile dire che Davide Solfrini ha provato in prima persona questo processo nel suo lavoro di operaio semplice presso una grande azienda, e da qui nasce l’idea che alla fine sarà sempre il caos a tornare padrone, e se non sarà il caos materiale, se anche fuori ogni cosa sembrerà funzionare perfettamente, il caos prenderà possesso degli uomini con una sorta di smarrimento dell’anima. La “legge dell’entropia” viene così elogiata perché è comunque un’alternativa al falso ordine.

Infine, di musica stiamo parlando e per scrivere canzoni bisogna prendere tempo, per divertirsi ed innamorarsi bisogna perdere la razionalità, per avere fede bisogna cercare risposte che non esistono. Questa è la qualità della vita pur essendo nella pratica spreco di tempo, ovvero “Muda”.

Link: www.newmmodellabel.com www.davidesolfrini.it

Biografia: Davide Solfrini nasce a Cattolica nel 1981 e fin da giovanissimo è impegnato in diverse bandì locali. Nel 2005 con la band Galimana suona con la star di Woodstock, Country Joe McDonald, sempre nello stesso anno suona basso e chitarre nel disco “Cosmic Sound” di Daniele Baldelli. (Radio Studio+, Studio Delta) E’ ospite frequente negli studi di Radio 1 Rai nei quali ha registrato anche un live all’interno della trasmissione Demo. Davide Solfrini ha all’attivo due EP autoprodotti :“Shiva e il monolocale EP” e “Circadian Blues” (quest’ultimo in inglese con lo pseudonimo di “Giant Ants”) che hanno riscosso un discreto successo a livello di radio locali Web e analogiche ed è tutt’ora al lavoro per la registrazione e composizione di nuovi brani e per l’attività live.