Monthly Archives: October 2015

CRNG – 542 Giorni – l’album da oggi in CD e digitale

I CRNG presentano il loro album di debutto, “542 Giorni”, pubblicato in cd ed in tutti gli store digitali da New Model Label e disponibile dal 30 Ottobre 2015. Il titolo rappresenta il tempo impiegato dalla giovane band fiorentina per realizzare il proprio lavoro, un tempo lungo, ma necessario per la giusta cura di ogni dettaglio; periodo che li ha visti impegnati anche nella campagna di crowd-founding realizzata con Musicraiser per finanziare l’intero prodotto. La musica dei CRNG parte da una matrice alternative rock su cui si innestano i testi, rigorosamente in italiano, a volte poetici a volte taglienti. I contrasti sanno essere uno degli elementi chiave della band formata da Francesco Lo Torto, voce e chitarre, Pier Paolo Giovacchini, chitarre, Luca Patrussi, batteria, ed infine, Andrea Brodi al basso e synth, produttore artistico dell’album registrato volutamente in presa diretta.

www.crng.it
www.newmodellabel.com

Prossimi Live:

5 Novembre 2015 – Combo Social Club – Firenze – concerto di presentazione

14 Novembre 2015 – Opificio – Umbertide (Pg)

21 Novembre 2015 – Tesla Science Bar – Montelupo Fiorentino

28 Novembre 2015 – Wip Club – Terranuova Bracciolini (AR)

11 Dicembre 2015 – 4Rooms – Prato

12 Dicembre 2015 – La Terrazza Sul Lago – Pieve Santo Stefano (AR)

17 Dicembre 2015 – Nof Club – Firenze

14 Gennaio 2016 – Velvet Underground – Castiglion Fiorentino (AR)

22 Gennaio 2016 – Jump Rock – Empoli (Fi)

29 Gennaio 2016 – Tortuga – Poggibonsi (Si)

Friedrich Canè & Giacomo Marighelli – Del Movimento Dei Cieli – il concept album tra elettronica e sperimentazione – dal 27 Novembre 2015 in tutti gli store digitali e in CD

Del movimento dei cieli 600

“Del Movimento Dei Cieli” è il frutto dell’incontro tra Friedrich Cané, musicista elettronico e produttore, e Giacamo Marighelli, artista poliedrico, con diversi album all’attivo, a proprio nome, come Margaret Lee e nel progetto Vuoto Pneumatico.
Un album complesso, 14 tracce, non solo un concept.
Una storia d’amore, la sua evoluzione, la sua fine ed in parallelo universi che si aprono, in un continuo passare tra il micro ed il macro, una vera e propria cosmogonia, in cui il punto di partenza iniziale, diviene lo spunto per un racconto universale.
Chiave di interpretazione, ma non unico riferimento, sono i Tarocchi, che compaiono più volte nel racconto e che Giacomo Marighelli studia e pratica da tempo.
Astronomia, astrologia, scienza, filosofia, spiritualità e musica fuse in un continuo, una pratica che sembra essere abbandonata dai più, come una trovata eccentrica, mentre dimentichiamo che per tutta la storia dell’umanità non c’è stata distinzione tra queste discipline se non, nella società occidentale, negli ultimi secoli.
La forza del tema non deve fare però dimenticare l’aspetto musicale, la ricerca tra trip-hop, electro-rock, classica contemporanea ed incursioni sperimentali.
La realizzazione di questo progetto è stata possibile anche grazie ad una campagna di crowdfunding ed al supporto dei fan: http://www.musicraiser.com/it/projects/4015-del-movimento-dei-cieli

L’Incontro, raccontato da Giacomo Marighelli

Era già durante la stesura del terzo album di Margaret Lee nel 2012 che pensavo mi sarebbe piaciuto fare un disco elettronica. Poi nel 2013 l’amicizia con Friedrich Cané si è rafforzata con la collaborazione per il gruppo Vuoto Pneumatico. In realtà è stata un po’ una casualità (anche se secondo me il caso non esiste), e nell’agosto del 2014 ho concesso a Friedrich la possibilità di andare a vivere in un rudere in campagna posseduto dai miei genitori: senza acqua potabile, insetti di ogni tipologia, tante stelle in cielo e una atmosfera totalmente magica. Lui componeva durante la giornata, io alla sera lo raggiungevo, lui mi parlava del titolo della canzone che aveva registrato o abbozzato durante la giornata; lui assieme alla canzone decideva già un titolo, e dal titolo io partivo col testo mettendomi fuori all’aperto ascoltando la musica a volumi altissimi provenire dall’interno. In neanche due settimane avevamo composto i brani dell’album. Devo dire che tutte le voci provino che registravo direttamente a fine serata erano piene di pathos, è stato difficilissimo scartarle e registrarle di nuovo, solo con la canzone Zenith non ho osato: ho voluto tenere la voce provino, troppo emotiva rispetto al momento presente che stavo vivendo.

Friedrich si è totalmente dedicato alla parte musicale. Io ancora non lo conoscevo da quel punto di vista, ma ho sentito una grande fiducia nei suoi confronti, volevo lasciargli totalmente carta bianca, nonostante in ogni disco che ho realizzato mi sia trovato nei panni del compositore; questa volta non ho voluto intaccare la parte musicale.
Tracklist: 1. Nadir – 2. Il motore immobile – 3. Il demiurgo sulla soglia del tempo – 4. Elementi in divenire – 5. Azimuth – 6. Idrodinamica – 7. Fotosintesi – 8. Infinite forme – 9. Dybbuk – 10. Almucantarat – 11. Satellite – 12. Ardesia – 13. Icosaedro – 14. Zenith


Discografia:
2009 | Margaret Lee presenta: E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce
2012 | Margaret Lee presenta: La ballata di Belzebù
2012 | Giacomo Marighelli – L’ultimo spenga la luce
2013 | Margaret Lee presenta: Giacomo Marighelli
2014 | Giacomo Marighelli – Metempsychosis
2014 | Vuoto Pneumatico (Gianni Venturi & Giacomo Marighelli) – Vuoto Pneumatico
2014 | Giacomo Marighelli – La Ragazza Invisibile
2015 | Friedrich Cané & Giacomo Marighelli – Del movimento dei cieli
Link: https://www.facebook.com/cane.marighelli
https://www.facebook.com/lacantina.it
www.newmodellabel.com

Credit_Martina Rubbi 1_smll

Nu. – Circles – l’album da oggi in tutti gli store digitali


Filippo Infante aka Nu, classe 1982, nasce a Livorno circondato da film, libri e musica. Ancor prima del sesso, scopre il piacere di scrivere e cantare a squarciagola. Crescendo, si cimenta nel campo della poesia e dei racconti brevi, sperimenta la narrativa per l’infanzia, si diletta in giornalismo e critica musicale. Tutto questo senza mai abbandonare la sua passione più profonda: la musica. Nel 2005 si unisce alla sua prima band, Lip Colour Revolution con i quali si esibisce su uno dei prestigiosi palchi dello Sziget Festival (Budapest). Con loro pubblicherà tre dischi.
Successivamente prende parte al progetto Vision of Johanna come tastierista, accompagnando il gruppo fino all’uscita del loro primo album “Lococulisti o maglione” (Toten Schwan-Inconsapevole Records, 2013).
Durante il 2014 comprende quanto feconda di idee sia la solitudine e così, tutto solo, compone il suo primo disco, “Circles” sotto lo pseudonimo Nu. L’album è un vero e proprio mix di tutte le influenze musicali che hanno contribuito
alla sua crescita artistica.

Giancarlo Frigieri – “Il Chiodo” – il video e il nuovo album in streaming

“Il Chiodo” – Il videoclip del cantautore emiliano con la collaborazione del campione olimpionico Vincenzo Maenza – Regia di Corrado Ravazzini
Dall’album “Troppo Tardi”, in CD e Digital Download dal 9 Ottobre 2015 da New Model Label – Controrecords

Giancarlo Frigieri è un cantautore di Sassuolo, presenza costante nella scena musicale italiana, soprattutto negli ultimi anni, da quando ha intrapreso la carriera solista, che giunge oggi al settimo album a suo nome a partire dal 2006 e da allora ha condiviso il palco con alcuni dei più importanti artisti italiani ed internazionali, e diversi apprezzamenti dalla stampa nazionale, soprattutto per i suoi testi corrosivi e per i suoi show come one-man band in tutta Italia.
Per fare questo, due ingredienti fondamentali sono passione e sacrificio, esattamente come in quelli che vengono definiti “sport minori”, dove di minore però c’è soltanto la popolarità ed il rientro economico, non l’impegno.
Da qui l’idea di contattare Vincenzo Maenza, medaglia d’oro nella Lotta Greco-Romana alle Olimpiadi di Los Angeles 1984, Seoul 1988, argento a Barcellona 1992 e due titoli mondiali ed un europeo all’attivo.
“Ho pensato a Vincenzo Maenza perché è il più grande lottatore italiano di tutti i tempi e non lo dico io, lo dicono i numeri” racconta Frigieri “mentre noi italiani ci ricordavamo di lui solo ogni 4 anni e oggi in tanti non sanno manco più chi sia, tanto che lui continua ad allenare in palestre piccole in tutta Italia, con un manipolo di appassionati. Contattarlo è stato facilissimo, l’ho trovato su Facebook, gli ho proposto il progetto, ha detto subito di sì. Pensa che mi ha ringraziato lui e se ci penso adesso mi viene ancora da ridere.”
Il risultato della collaborazione è il video di “Il Chiodo”, diretto da Corrado Ravazzini, film-maker con diversi premi all’attivo, in cui il cantautore e l’atleta giocano e recitano con ironia sul tema della canzone, che racconta appunto degli sforzi, della motivazione, dei riconoscimenti ma anche, e soprattutto, di quella scintilla che ti spinge a farlo, scintilla che forse qualcuno potrà trovare nello sguardo di Frigieri e Maenza in questo video.

Link: www.miomarito.it – sito ufficiale/blog di Giancarlo Frigieri
www.newmodellabel.com – etichetta discografica e sviluppo progetti musicali
www.corradoravazzini.com – regista e videomaker