Monthly Archives: March 2014

Pane presenta “Dismissione”, il nuovo progetto sull’amianto, in collaborazione con il poeta Fabio Orecchini – CD e Libro da Luca Sossella Editore

 

Pane presenta “Dismissione”, il nuovo lavoro dedicato alla problematica dell’amianto

  in collaborazione con il poeta Fabio Orecchini 

 CD e Libro da Luca Sossella Editore
Introduzione di Gabriele Frasca  e contributo di Stefano Solventi
pag. 72 – prezzo: 10,00 euro

Il sito di “Dismissione” con materiale audio e video – http://dismissione.wix.com/il-sito

“Dismissione” è il quarto lavoro dei Pane, formazione romana tra le più originali nel panorama musicale italiano.

Il progetto nasce in collaborazione con Fabio Orecchini, e si sviluppa come esperimento di poesia totale.

Un progetto multimediale attraverso un’analisi storica, fisica e sociale del dramma “amianto”ed allo stesso tempo una  ricerca autentica sul linguaggio come materiale sonoro e verbovisivo. I testi sono un adattamento del lavoro di Fabio Orecchini presente nel libro, ed in queste registrazioni il gruppo prosegue il suo percorso di contaminazione tra musica e parola poetica quale forma d’arte e di espressione viva. La musica dei Pane si fa più ostica, aggressiva, industriale, pur non assumendo le forme del genere e rimanendo sempre e solamente acustica. Non poteva essere altrimenti.

“Questo lavoro scava sottoterra. E’ pensato e costruito nel solco di un’idea, un corpo di esperienze autentiche. La resurrezione è un obbligo, una necessità storica. Abbiamo dato la dolcezza ai vermi, l’anima all’Orsa, ora un uomo può vivere” – Claudio Orlandi – Pane

“Quando ho saputo che i Pane avevano deciso di lavorare su Dismissione di Fabio Orecchini ho subito pensato che si trattasse della band più adeguata.
In grado di fuggire il tranello retorico di tanta musica “impegnata” perché capace di scomodare un’espressività lirica, teatrale, amorfa, pre-verbale. Eppure tenacemente aggrappata alla parola come depositaria di senso profondo e sfaccettato.” Dall’intervento di Stefano Solventi

“Il cuore della faccenda sta nelle cose: ogni generazione ha difatti i suoi oggetti, taluni persino transazionali. Orecchini, da questo punto di vista, fa una scelta di estrema consapevolezza: le cose della sua generazione vivono del lascito tossico della presunta eternità della merce della generazione che l’ha preceduta.” Dalla prefazione di Gabriele Frasca

Dedicato a tutte le vittime dell’amianto

Tracklist: 1. Bocche / 2. Madame Eternit / 3. Acqua Nella Pancia / 4. Laminare / 5. Balene / 6. Tuo Figlio

Formazione: Claudio Orlandi – voce / Maurizio Polsinelli – piano / Vito Andrea Arcomano – chitarra acustica  / Claudio Madaudo – flauto traverso / Ivan Macera – batteria
Registrato e maturato al Controfase Studio – Roma
Assistenti e tecnici di studio in fase di registrazione: Pietro Pompei e Tommaso Cancellieri
Missaggio e masterizzazione: Tommaso Cancellieri

Pane
–  formazione romana composta dal pianista Maurizio Polsinelli, il chitarrista Vito Andrea Arcomano, il batterista Ivan Macera, il flautista Claudio Madaudo e Claudio Orlandi alla voce. Il disco gruppo ha iniziato il suo percorso nei primi anni ’90, sempre alla ricerca di uno stile personale, in forte equilibrio tra parola e musica. La centralità del testo è sostenuta da un tessuto musicale che trae le sue origini da diverse fonti, in particolare dall’epica rock, dalla ricerca pianistica del primo Novecento, dalla teatro-canzone, dal jazz, dal mondo della poesia sonora con appelli al progressive italiano.

Discografia:
“Pane” (autoproduzione, 2003) – “Tutta la dolcezza ai vermi” (Pane/Lilium/Venus-2008) – “Orsa Maggiore (Pane/ New Model Label / Audioglobe)

Fabio Orecchini (1981) I suoi testi e le sue opere visive sono pubblicati su quotidiani (“La Repubblica”, “Il Resto del Carlino”), riviste (“inpensiero”, “Argo”), antologie (Pro/Testo, Fara Editore 2009, Poesia di Strada, Vydia 2011) e siti letterari (Nazione Indiana, Imperfetta Ellisse) ed è stato ospite di alcuni tra i più importanti festival italiani (RomaPoesia, TorinoPoesia, La punta della lingua). Come regista ha realizzato “[A]live Poetry”, un progetto di videoarte dedicato ai poeti contemporanei (tra cui Mesa, Pugno, Marzaioli) e il mediometraggio “Inventario Privato. In dialogo con Elio Pagliarani.”

Link: il sito di “Dismissione” con materiale audio e video – http://dismissione.wix.com/il-sito
Pane: www.progettopane.org
Luca Sossella Editore: www.mediaevo.com
New Model Label: www.newmodellabel.com

 

Gasparazzo – Mo’ Mo’ – il nuovo album tra reggae, folk, punk e canzone d’autore – dal 20 Maggio 2014 – in CD e digital download da New Model Label

“Mo’ Mo'”, ovvero, “proprio adesso, ora”, praticamente un’istantanea. In queste due parole è raccolta l’essenza del sesto album in studio dei Gasparazzo, formazione con base tra Bologna e Reggio Emilia, attiva dal 2003 e che nell’arco di questi anni si è esibita nelle situazioni più svariate, in Italia ed all’estero. Tutte le anime dei Gasparazzo convergono in questo lavoro, eclettico e contaminato, ironico, sognante ma allo stesso tempo anche impegnato. “Rovesciala”, brano nato come inno per i Mondiali Antirazzisti, apre il lavoro, carico e travolgente come un inno deve essere, un inno per un calcio diverso, seguita da “Michelazzo”, forse il brano più scanzonato del disco, ispirato alla leggenda urbana di Michelazzo, personaggio mitico che “mangia, beve e…”, che accomuna molte tradizioni popolari, dalla Sicilia alla bassa pianura padana.
“Mo’ mo'” è invece l’anima mediterranea dei Gasparazzo, sognante come il vento in una città di mare, un’anima che poi ritorna in altri episodi, come “Impulsi nudi” o “Se i posacenere potessero parlare”, scritta in collaborazione con Mezzafemmina. Un album di storie ma anche di musica e ricerca, e la produzione è stata realizzata con la collaborazione di Massimo Tagliata, pianista, fisarmonicista e produttore, già al lavoro con alcuni importanti nomi del pop italiano. Ci sono poi storie urbane, come “Centopelle”, ragazzo di strada che attraversa le epoche, ribelle ed indomabile, descritto da Collodi nella raccolta “Occhi e nasi” o ancora “Mimi” e “Fondaco”, quasi una filastrocca, la storia di una band in una cantina e dell’energia che sprigiona. “Cristo è là” è posta invece vicino alla chiusura, non certo perché meno importante, semplicemente per le emozioni forti che trasmette, un brano reggae toccante, dedicato a Federico Aldrovandi ed il testo si basa sulle parole di Lino Aldrovandi in memoria del figlio assassinato.

Tracklist: 1. Rovesciala / 2. Michelazzo / 3. Mo’ mo’ / 4. La tromba di Eustachio / 5. Agro 400 / 6. Impulsi nudi / 7. Se i posacenere potessero parlare / 8. Centopelle / 9. Cristo è là / 10. Mimi / 11. Fondaco

Formazione: Alessandro Caporossi - Voce / Generoso Pierascenzi - Chitarre, voce ed elettroniche /  
Giancarlo Corcilio - Fisarmonica / Roberto Salario - basso e contrabbasso / Lorenzo Lusvardi - batteria

www.gasparazzo.it
www.newmodellabel.com

Prossime Date – appuntamenti in continuo aggiornamento:

 7  Aprile 2014 – Osteria del Fico – Cremona – Esiste chi resiste

12 aprile 2014 –  Nuovo Teatro – Teramo – Mo’ mo’ Tour

25 Aprile 2014 – 15,30 – Felina (RE) – MontagnaResistente

25 Aprile 2014 – 18,00 – Soliera (Mo) – Biciclettata sui Cippi

26 Aprile 2014 – Maggio Mezzaghese – Mezzago (MB)

9 Maggio 2014 – Csoa Il Mulino – Lugano – Svizzera – Mo’ mo’ Tour

10 Maggio 2014 – Danieli Music Bar – Zurigo – Svizzera – Mo’ mo’ Tour

11 Luglio 2014 – Lido Mediterraneo – Roseto Degli Abruzzi (Te) – Mo’ mo’ Tour

Kisses From Mars – Not Yet – il nuovo album e presentazione dal vivo

 Kisses From Mars – Not Yet – in tutti gli store digitali dal 25 Marzo 2014 ed in vinile da New Model Label

Presentazione dal vivo – Domenica 30 Marzo 2014 – Almagià – Ravenna

La psichedelia/Rock, sapientemente rivista con grande personalità, è l’idea alla base del sound di questa band. Kisses From Mars nasce nel 2004 e, dopo lunga gestazione, pubblica “(Once upon a time) Down in A White Peacocks House” nel 2008; un Ep totalmente autoprodotto, registrato e mixato da Andrea Lepri (compositore e autore con laVis, Radis, Palustre. MUVIC fonico RAI ) che ottiene un ottimo riscontro sia dalla stampa locale che da quella specializzata. Nel 2009 inizia la collaborazione con Disco Dada Records che porterà all’uscita, nel Febbraio 2010, del secondo lavoro, intitolato “Sunset of the Giant”, EP promozionale registrato e mixato da Gianluca Lo Presti (Nevica Su Quattro Punto Zero) Lorenzo Montanà (Tying Tiffany, Simona Gretchen, etc) negli studi dell’etichetta, che anticipa la pubblicazione di “Birth Of A New Childhood”, primo album ufficiale. I testi di Kisses From Mars parlano di cambiamenti, dell’evolversi delle situazioni per approdare a un nuova era, come il titolo stesso del disco fa presagire; “Birth of a New Childhood”, appunto, la nascita di una nuova infanzia intesa come rinascita verso un cambiamento epocale. Dopo il tour promozionale di “Birth of a New Childhood” la band ricomincia a lavorare in studio, delineando nuove idee che caratterizzeranno la naturale evoluzione del suono dei KFM, con nuove energie derivanti dal cambiamento della line up e da nuove influenze musicali e artistiche.  Senza mai abbandonare le aggressive radici del rock e i paesaggi dilatati della psichedelia i Kisses From Mars si sono avvicinati a sonorità più minimali,utilizzando beat elettronici, percussioni e originali suoni di tastiere che si mescolano a malinconici riff acustici.

Tracklist: 1. Dissolves / 2. Naked In The Rain / 3. Dreams / 4. Butterfly / 5. Land Of Starshine / 6. Not Yet
The Band

Simone Ricci / Guitars, Synth
Luca Baldini / Bass, Guitars, Synth
Massimiliano Gardini / Voice, Guitars
Crew
Silvia Bigi / Art, Pics & Management
Chiara Gamberini / Dance, Installations

Link:  www.kissesfrommars.com  www.newmodellabel.com

Party In A Forest – Going Nowhere – il primo singolo all’album “Ashes”


Il primo singolo dall’album “Ashes”, in uscita il 25 Marzo 2014 in cd e digitale da New Model Label.
La band sarà ospite per un’intervista ed un mini-live acustico la notte del 5 Aprile sulle frequenze di Radio 1 Rai, per il programma Stereonotte condotto da Barbara Tomasino.

http://www.partyinaforest.com/

Alessandro Romeo – “Quando Sono Giù” – il nuovo video

“Quando sono giù” è il nuovo singolo di Alessandro Romeo tratto dall’album “Tesi di redenzione” (New Model Label). Un brano allegro che parla di solitudine, solitudine di coppia e domestica. La tristezza che trasforma le altre persone in avversari. Video in cui la malinconia, per essere tale, non deve essere per forza mostrata. Interpretato da Elisabetta Granara e Mario Pietramala, regia di Riccardo Alessandri.

Prossimi appuntamenti live:

4 Aprile 2014- Gong – Chivasso (To)

6 Aprile 2014 – Festival Casalma – Casalmaggiore (Cr)

Link: www.newmodellabel.com  www.alessandroromeo.net

Kozminski – “Il Primo Giorno Sulla Terra” Tour

Kozminski – “Il Primo Giorno Sulla Terra” Tour
la band presenterà il nuovo album, pubblicato in tutti gli store digitali da New Model Label

 14 Marzo 2014 – George Best – Napoli – inizio ore 22.00 – ingresso 5 euro

15 Marzo 2014 – Locanda Atlantide – Roma – inizio ore 22.00 – ingresso 8 euro

28 Marzo 2014 – To Tap – Milano – inizio ore 22.00 – ingresso libero

29 Marzo 2014 – Edonè – Bergamo – inizio ore 22.00 – ingresso libero

17 Maggio 2014 – Arci Brixton – Alassio – inizio ore 22.00 – ingresso libero

Nella musica dei Kozminski si fondono diverse anime, il rock alternativo italiano e la canzone d’autore, influenze e sonorità internazionali e la voglia di sperimentare, partendo però sempre da un’idea piuttosto classica di canzone. Anche la line-up della formazione milanese è atipica, con due voci, Luca Tavecchio e Federico Tonioni che si alternano, musicisti che si scambiano strumenti, chitarre e synth che si intrecciano, inserti di clarinetto e continue sorprese. Attivi già dal 2007 con l’EP “Bausan”, è con il successivo album “Kozminski” del 2009 che hanno gettato le basi per il percorso che è culminato nell’incontro con Amerigo Verardi, musicista e produttore che ha collaborato con nomi come Afterhours, Baustelle e  Virginiana Miller, e che ha messo a disposizione la sua esperienza per produrre la loro terza fatica  in studio, “Il Primo Giorno Sulla Terra”. L’album è stato registrato da Giuliano Dottori, cantautore e chitarrista degli Amor Fou ed Andrea Mottadelli al Jacuzi Studio di Milano, mixato a Brindisi da Paolo Montinaro, con la collaborazione di Amerigo Verardi.

Formazione: Marco Fornara: batteria / Luca Tavecchio: voce, chitarra elettrica, basso / Federico Tonioni: voce, chitarra acustica, basso, synth / Fabrizio Milanesi: piano elettrico, synth, voce, fiati / Raffaele Bocchetti: chitarra elettrica

Tracklist: 1. La Metà’ / 2. Grand Hotel Il Castello / 3. Ritornello 
/ 4.
 Granularia / 5. Niente 
/ 6. Roma 
/ 7. Elliott 
/ 8. Aspettare Il Mattino / 
9.  La Notte 

/ 10. Il Primo Giorno Sulla Terra / 11. Dopo Il TramontoLink: www.kozminski.it  www.newmodellabel.com