Monthly Archives: October 2013

Rigotto – Tabù, il nuovo album dal 29 Ottobre 2013 in tutti gli store digitali da New Model Label

Il terzo disco solista del rocker multimediale piemontese.

Dopo Corpi Celesti (2010) e Uomo Bianco (2012), Tabù è il disco dal “di dentro”.

L’uomo visto da dentro, il mondo visto da dentro, il fuori visto da dentro.

Rigotto non è artista di facile collocazione stilistica, egli attinge senza avvisare da tutto ciò che è la propria formazione musicale, coinvolgendo punk, progressive, avanguardia e pop senza apparentemente avere alcun timore per esse.

I contenuti delle canzoni sono lucidi pensieri naif e provocatori, non demenziali ma spesso inquietanti come barzellette raccontate da un folle.

Avvertenza: Tabù dura 45 minuti circa, ma se correttamente conservato anche molto di più.

www.rigotto.it  www.newmodellabel.com

Prossimi appuntamenti live:

Venerdì 8 novembre 2013 – per Metrobusk – stazione Metro Lingotto (h.18) – Torino
Sabato 16 Novembre  2013- circolo Bazura (h.21) – Torino
Sabato 30 Novembre 2013- La Soce (h.21) – Ciriè (To)
Giovedì 05 Dicembre 2013 – La Vetreria (h.22) – Torino
Mercoledì 18 Dicembre 2013- Blah Blah (h.21) – Torino
Domenica 29 dicembre 2013 – Circolo Pantagruel – Casale Monferrato (At)

Davide Solfrini – “Muda”, il nuovo album, dal 26 Novembre 2013 in CD e tutti gli store digitali da New Model Label

 Cosa vuol dire Muda? Come può un modello di produzione industriale influenzare la vita di un giovane cantautore?

Esiste un metodo di gestione dei processi produttivi nato in Giappone nella Toyota, poi adattato all’occidente coi concetti di “Lean Production”, “Just in time – la cosa giusta al momento giusto” o “miglioramento continuo”. Detto in poche parole: un’azienda deve trovare la sua massima efficienza nell’ottimizzazione di ogni singolo processo e movimento, il giusto percorso e possibilmente anche il giusto numero di passi per andare dal punto A al punto B, non compiere movimenti a vuoto, eliminare ogni spreco ed ogni perdita di tempo, standardizzare ed ottimizzare ogni azione, il “grande nemico” da eliminare è “Muda”: dal Giapponese letteralmente “spreco / improduttività”.

Inutile dire che Davide Solfrini ha provato in prima persona questo processo nel suo lavoro di operaio semplice presso una grande azienda, e da qui nasce l’idea che alla fine sarà sempre il caos a tornare padrone, e se non sarà il caos materiale, se anche fuori ogni cosa sembrerà funzionare perfettamente, il caos prenderà possesso degli uomini con una sorta di smarrimento dell’anima. La “legge dell’entropia” viene così elogiata perché è comunque un’alternativa al falso ordine.

Infine, di musica stiamo parlando e per scrivere canzoni bisogna prendere tempo, per divertirsi ed innamorarsi bisogna perdere la razionalità, per avere fede bisogna cercare risposte che non esistono. Questa è la qualità della vita pur essendo nella pratica spreco di tempo, ovvero “Muda”.

Link: www.newmmodellabel.com www.davidesolfrini.it

Biografia: Davide Solfrini nasce a Cattolica nel 1981 e fin da giovanissimo è impegnato in diverse bandì locali. Nel 2005 con la band Galimana suona con la star di Woodstock, Country Joe McDonald, sempre nello stesso anno suona basso e chitarre nel disco “Cosmic Sound” di Daniele Baldelli. (Radio Studio+, Studio Delta) E’ ospite frequente negli studi di Radio 1 Rai nei quali ha registrato anche un live all’interno della trasmissione Demo. Davide Solfrini ha all’attivo due EP autoprodotti :“Shiva e il monolocale EP” e “Circadian Blues” (quest’ultimo in inglese con lo pseudonimo di “Giant Ants”) che hanno riscosso un discreto successo a livello di radio locali Web e analogiche ed è tutt’ora al lavoro per la registrazione e composizione di nuovi brani e per l’attività live.