Monthly Archives: July 2012

Compagni Di Merengue – Italian Brega – in tutti gli store digitali – l’album

Compagni Di Merengue – “Italian Brega”, l’atteso album della formazione pugliese, amante delle atmosfere latine rivisitate con un tocco di ironia
dal 17 Luglio 2012 in tutti gli store digitali da New Model Label

Contiene il singolo “Fui Victima Di Una Substancia Magica”, già presente nella compilation “The Best Of Demo vol 07/08”:

Link a brano su Youtube: http://www.youtube.com/watch?v=yyrGBvFrP3I&list=UUiYJK1x6-4k3c9YiQbM-tqQ&index=4&feature=plcp

Può un profumo magico stregare degli uomini fino al punto di farli innamorare delle donne più brutte del Brasile? Si è successo ad Olinda quando Nick Amoruso e Fabrizio Panza vengono stregati ed ammaliati dalla sostanza magica “Lazo de Amor”…. E’ così che nascono i Compagni di Merengue, a causa di una misteriosa alchimia tropicale fatta di profumi magici, febbre gialla, falsi Guru, adoni posati su spiagge a ferragosto, riti satanici praticati da animatori turistici, concerti Brega di band sconosciute che attirano 5.000 spettatori e non si sa come e viaggi su limoni come gommoni adagiati su un mare di rhum. Contenuti ironici, strambi, grotteschi, surreali e qualche volta estremi che musicalmente spaziano dal latin al bossa nova, dallo ska al funk passando per il rock latino strizzando l’occhio al tango e facendo un inchino alla musica cantautorale italiana. Sono i primi (e gli unici) esportatori del genere Brega in Europa: alcuni loro brani sono presenti in compilation Brega vendute nel mercato discografico parallelo brasiliano sulle bancarelle nelle favelas, ed a breve in uscita anche un EP di remix Brega, realizzati direttamente in Brasile.

Formazione: Fabrizio Panza – Voce / Luca Sinesi – Voce / Nick Amoruso – Chitarre / Luigi Carrieri – Chitarre / Cataldo Gaudiuso – Basso / Chicco Lillo – Percussioni / Roberto Lagattolla – Batteria / Nicola Pesce – Trombone / Bruno Tassone – Sax

Tracklist: 1. Fui Victima Di Una Substancia Magica / 2. Italian Brega / 3. Calypso / 4. Cuba Libre / 5. Telenovelas / 6. Hasta La Pista / 7. Animatore Turistico / 8. Nigeria / 9. Il Mio Guru / 10. Febre Amarela / 11. Pallido / 12. Bacetti Salati
Link: www.compagnidimerengue.com www.newmodellabel.com

PUNTInESPANSIONE “Trentenni Sofisticati Tour 2012 – dieci anni in Espansione”


21.07.2012 @ Festival Tre Piazze, Campagna (Sa), ore 22 (Ingresso Libero)
26.07.2012 @ Aqua Vitae con i Nobraino, Teatro Kismet – Bari, ore 22 (ingresso €. 12,00 – €. 9,00 studenti universitari e possessori KismetCard)
03.08.2012 @ Alberobello (Ba) con Sciamballà, ore 21 (Ingresso Libero)
08.08.2012 @ Tribirra – Triggianello (Ba), ore 22 (Ingresso Libero)

Le canzoni dei PUNTInESPANSIONE raccontano di luoghi comuni, manie, vizi, frammenti d’amore e puntuali riferimenti al sociale. Il loro è un Rock d’autore, dotato di una forte identità stilistica, e caratterizzato dal contrasto di atmosfere acustiche ed elettriche rese dal connubio di strumenti come mandolino, chitarra elettrica e sequenze elettroniche, influenze mediterranee e reggae.
Il 25 marzo 2012, la band ha festeggiato i primi 10 anni di attività musicale con un concerto itinerante a bordo di un coloratissimo furgone (stile hippy anni 60′) suonando on the road per le strade di Puglia.

In questi dieci anni di attività i riconoscimenti sono stati molteplici e, tra questi, per citare solo quelli dell’ultima stagione, la vittoria del Premio della critica a “Voci per la Libertà – Una canzone per Amnesty 2011”, la partecipazione in diverse importanti compilation (Puglia Sounds Now, Cous Cous Fest e Voci per la Libertà) al fianco di artisti quali Simone Cristicchi, Gianmaria Testa, Alex Britti, Roy Paci.

“Trentenni Sofisticati” è il titolo dell’utimo lavoro in studio della band, pubblicato da U.d.U. Records e New Model Label, ed a questo sono seguito svariati passaggi in programmi cult della radio italiana, come DEMO di Radio 1 Rai e “La zanzara” di Radio 24 che ha letteralmente adottato la band pugliese trasmettendo a rotazione “Il Mutuo”, “La Poltrona” e “Se il petrolio fosse olio”.

PUNTInESPANSIONE Live Band:

Francesco Mastrangelo: voce e chitarra acustica
Pepe Laterza: voce e mandolino
Fabio D’Agrosa: basso
Francesco Bianco: batteria
Gianni Pinto: chitarra elettrica
Paolo Ignatti: Tecnico del suono
Link: www.puntinespansione.it  www.facebook.com/puntinespansione  UdU Records

 

Rigotto

Il terzo disco solista del rocker multimediale piemontese.

Dopo Corpi Celesti (2010) e Uomo Bianco (2012), Tabù è il disco dal “di dentro”.

L’uomo visto da dentro, il mondo visto da dentro, il fuori visto da dentro.

Rigotto non è artista di facile collocazione stilistica, egli attinge senza avvisare da tutto ciò che è la propria formazione musicale, coinvolgendo punk, progressive, avanguardia e pop senza apparentemente avere alcun timore per esse.

I contenuti delle canzoni sono lucidi pensieri naif e provocatori, non demenziali ma spesso inquietanti come barzellette raccontate da un folle.

Avvertenza: Tabù dura 45 minuti circa, ma se correttamente conservato anche molto di più.

www.rigotto.it  www.newmodellabel.com

Prossimi appuntamenti live:

Venerdì 8 novembre 2013 – per Metrobusk – stazione Metro Lingotto (h.18) – Torino
Sabato 16 Novembre  2013- circolo Bazura (h.21) – Torino
Sabato 30 Novembre 2013- La Soce (h.21) – Ciriè (To)
Giovedì 05 Dicembre 2013 – La Vetreria (h.22) – Torino
Mercoledì 18 Dicembre 2013- Blah Blah (h.21) – Torino
Domenica 29 dicembre 2013 – Circolo Pantagruel – Casale Monferrato (At)

 

 

RIGOTTO
“Cambiare Musica”
L’artista torinese gioca la carta del reggae, per un brano ironico e corrosivo.
Dall’album “Uomo Bianco” – disponibile in cd ed in tutti gli store digitali da Controrecords / New Model Label

Link a video su Youtube: http://www.youtube.com/watch?v=XzZ-xrfhXAc
Link a singolo – mp3: http://soundcloud.com/newmodellab/rigotto-cambiare-musica

Rigotto: “Uomo Bianco” – L’album

Uomo Bianco è l’uomo della civiltà occidentale, in senso molto allargato. È l’arrogante amministratore del pianeta, o almeno uno dei più esosi. Sono bianco, quindi con imbarazzo riconosco di essere io stesso l’Uomo Bianco”. Non usa mezzi termini Paolo Rigotto per presentare il leitmotiv del suo nuovo disco: Uomo Bianco è infatti un atto d’accusa – demenziale più che vibrante, pungente più che solenne – nei confronti della cività occidentale, dei suoi nuovi simboli, dei suoi disvalori e del suo bianco protagonista. 12 canzoni che usano il sarcasmo e la provocazione come chiave di lettura di un mondo in disgregazione: come sostiene l’autore sono “piccoli esorcismi, un mio personale requiem a lieto fine per una civiltà apparentemente agli sgoccioli”.

Paolo Rigotto è una personalità estremamente interessante, che ha fatto dell’eclettismo la sua personale direzione musicale. Batterista della Banda Elastica Pellizza, dei Syndone e di altre formazioni e artisti ai quali presta la sua professionalità di drummer, Rigotto torna a un anno di distanza dal suo felice debutto Corpi celesti, un esordio che ha colpito favorevolmente la critica grazie a una cifra stilistica che prosegue nel nuovo album, nato in collaborazione con Controrecords e New Model Label e prodotto da Francois Veramon, ricchissimo, poliglotta e imbarazzante alter ego dell’autore…

Link: www.rigotto.it  www.controrecords.com

Farmer Sea – “Small Revolutions”, il video e nuove date

Farmer Sea – “Small Revolutions”
il nuovo video, dall’album “A Safe Place”, in cd e digitale da Dead End Street Records e New Model Label

Prossime date:
06.7.2012 @ Sound city music hall – Rovato (BS)
07.7.2012 @ IScream Festival – Poirino (TO)
28.7.2012 @  Alpette Rock Free Festival – Alpette(TO)

Il Video:
Brevi sogni, lunghi viaggi.
E’ la descrizione di una giornata atipica di Federa, un “uomo cuscino”. Un viaggio lungo un giorno, che in qualche modo, con la somma di tante piccole situazioni, cambierà il nostro protagonista.
Con lui solo una giacca di pelle nera e la sua federa tigrata. Federa è triste. Prende una vecchia foto e va via, a cercare un luogo, un cambiamento, qualcosa che lo porti lontano da tutto. Percorre strade, posti nuovi, incontra persone e cose, situazioni.
Finchè arriva al mare, quasi guidato dal destino. L’acqua, una piccola rivoluzione.
L’intero video è stato girato in Abruzzo in location naturali e urbane distanti molti chilometri tra loro (Vasto, Ortona, Crecchio, Sulmona).
Il videoclip è derivato da un progetto fotografico più ampio chiamato “Federa Loves Abruzzi”, volto alla riscoperta e alla valorizzazione del territorio abruzzese.
www.farmersea.it

Margaret Lee – “Le Streghe” il secondo video dall’album “Margaret Lee presenta: La ballata di Belzebù”

Margaret Lee – “Le Streghe”
il secondo video dall’album “Margaret Lee presenta: La ballata di Belzebù”, in tutti gli store digitali da La Cantina Appena Sotto La Vita / New Model Label
Link a video su Youtube: http://www.youtube.com/watch?v=Y42Qtf9tG6g
Il nuovo video della creatura artistica di Giacomo Marighelli, voce e chitarra, che dopo l’esordio con il cd autoprodotto “E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce”  ha iniziato una collaborazione con uno dei migliori batteristi presenti sulla scena italiana: Luca Martelli (Gli Atroci / Giorgio Canali & Rossofuoco).
Un concept album sul diavolo. Non il solito diavolo, forse un diavolo buono…
Il Video:
“Il realismo è il principio estetico che ha guidato la costruzione del filmato: le immagini che accompagnano la canzone intendono ricordare allo spettatore che dietro lo schermo c’è sempre una realtà. Non a caso la canzone parla delle streghe attuali, nascoste tra le pieghe della vita quotidiana. Ne siamo circondati, spesso inconsapevolmente.
Il videoclip nasce con canoni diversamente televisivi: ci si accorge che dietro lo schermo c’è solo finzione. Quindi la scelta stilistica delle riprese mostra tratti documentaristici in aperto contrasto con l’utilizzo teatrale della luce: sottolinea il significato della labile distanza tra finzione e realtà. Non a caso il videoclip vanta la preziosa collaborazione della regista documentarista Rita Bertoncini. Oltre a Rita hanno partecipato la costumista artista Natasa Nikolajevic, la quale ha lavorato nei più importanti teatri dell’ Ex-Jugoslavia, svariati attori professionisti e non. Insostituibile il contributo di Massimo Alì Mohammad nella fase di post produzione.
Le scene sono state girate nella Delizia di Belriguardo di Voghiera, per la cui disponibilità si ringraziano Ottorino Bacilieri e Susanna Tartari della Pro Loco di Ferrara.”
Link: www.margaretlee.it