New Model Label’s catalogue is distributed by Audioglobe.

New Model Label on FB

Tamuna – “Never” – il nuovo singolo soul cantato in anglo-siciliano per la band di Palermo – in concerto in Sicilia ed a Londra – da New Model Label

Dal cuore di Palermo un brano dal respiro internazionale, i Tamuna continuano il loro percorso all’insegna della contaminazione ed in questo singolo giocano la carta del funk-soul più raffinato, sempre però costruito con i loro ingredienti di sempre, ovvero strumenti rigorosamente acustici.
Un brano che parla di contempraneità e dell’incomunicabilità nell’era degli smartphones…

Formazione: Marco Raccuglia – Voce, Giovanni Parrinello – Tamburello e percussioni, Carlo Di Vita – chitarre – Riccardo Romano – basso

Link: https://www.facebook.com/tamunaofficial

Prossimi Appuntamenti Live:
4 Aprile 2015 – Harrison Pub – Harrison Street, London
27 Aprile 2015 – 12 Bar Club – Soho, London
19 Maggio 2015 – Teatro Biondo – Palermo

Gasparazzo feat. Massimo Tagliata – “Mimi” Il nuovo video della band tra folk e rock e le prossime date in Italia ed Europa

“Mimi” è il  nuovo singolo estratto dall’album “”Mo’ Mo’” dei Gasparazzo, dal 17 Marzo 2015 in tutti gli store digitali. Il brano vede la partecipazione di Massimo Tagliata, fisarmonicista noto per le sue collaborazioni con Antonella Ruggiero e Biagio Antonacci che è anche il co-produttore artistico dell’intero album.
“Mimi” è un loop emotivo, un omaggio all’arte di strada ed all’energia che si genera  quando artista e spettatore sono sulla stessa quota. I soli quattro accordi intrecciati da una chitarra parlor 12 corde ed una primitiva elettrica Framus permettono di spalmare le note del tema di contrabbasso con l’arco e di cullare le parole con significati che entrano ed escono dalla realtà.  Il fraseggio di Massimo Tagliata si distende con naturale sinergia che è il segnale di una collaborazione molto appassionata tra antipodi stilistici mentre il videoclip è prodotto da Andrea Mainardi, videomaker  free-lance di Reggio Emilia. I Gasparazzo torneranno ad esibirsi a breve in un mini-tour europeo che toccherà Svizzera, Olanda e Lussemburgo per poi tornare a dedicarsi ad una nuova serie di concerti italiani, organizzati insieme a Make A Dream, l’agenzia di booking che li segue dall’inizio del 2015.

  Gasparazzo sono: Alessandro Caporossi – voce e chitarra / Generoso Pierascenzi – chitarra e cori / Roberto Salario – basso e contrabbasso / Giancarlo Corcillo / Lorenzo Lusvardi – batteria
Prossime Date:
21 Marzo 2015 – Irlanda In Festa – PalaGeox – Padova
26 Marzo 2015 – MOMA Lounge Bar – Glattbrugg – Zurich – Svizzera
27 Marzo 2015 – ADM – Amsterdamo – Olanda
28 Marzo 2015 – Rocas – Luxembourg
4 Aprile 2015 -Baratto – S. Atto (Teramo)
5 Aprile 2015 – Circolo Namaste – Pescara
16 Aprile 2015 – Studio 54 – Bologna
25 Aprile 2015 – Museo Della Resistenza – Ca’ Malanca (Ra) – ore 14.00
26 Aprile 2015 – Red Mosquito – Scandiano (Re)

Edoardo Chiesa – Canzoni Sull’Alternativa – l’album di debutto


Edoardo Chiesa – “Canzoni Sull’Alternativa”
L’Alienogatto / Dreamingorilla Records – New Model Label

Pop, melodie oblique, storie stralunate e leggere ma pensanti. Il disco di debutto del cantautore ligure raccoglie otto canzoni sulle scelte che dobbiamo compiere ogni giorno. Come un’alternativa alla banalità. “Le alternative, in particolare quelle desiderabili, crescono solo su alberi immaginari” scrisse il narratore americano Saul Bellow. E mai citazione migliore poteva scegliere Edoardo Chiesa per fotografare il suo debutto da cantautore pop “Canzoni sull’alternativa”. Un disco breve, otto canzoni per poco meno di mezz’ora di musica, ma che dice tutto sull’immaginario e la propensione melodica del songwriter ligure, chitarrista dalle svariate esperienze in area rock-blues ed ex componente della band Madame Blague. Le “Canzoni sull’alternativa” derivano da una serie di riflessioni che Edoardo ha fatto su sé stesso e girano tutte intorno al tema della scelta. Paradossalmente però questo disco non nasce da una vera e propria decisione del loro autore. I brani infatti sono nati in maniera istintiva, chitarra e voce, in un periodo di tempo piuttosto breve e sono stati loro stessi, ad un certo punto, a reclamare ad Edoardo “l’esigenza” di racchiudersi in un disco. E così alla fine è stato: tramite l’utilizzo di una vecchia Tascam, Edoardo ha registrato queste otto tracce fra la sua casa e il garage. Qui il testo di presentazione completo

Prossimi Appuntamenti Live:
14 Marzo 2015 – Presentazione di “Canzoni sull’alternativa” – Finalborgo (SV)
10 Aprile 2015 – Raindogs House – Savona
11 Aprile 2015 – La Garitta – Albisola (SV)
18 Aprile 2015 – Eataly – Milano
08 Maggio 2015 – Interno 12 – Padova

Kisses From Mars – Flower For Myself – il nuovo singolo e video per la band di Ravenna, tra noise, psichedelia e shoegaze – in tutti digitale da New Model Label

Link a video su Youtube: https://www.youtube.com/watch?v=e6bjqj8-gWs

20 Marzo 2015 – Covo Club – Bologna
9 Maggio 2015 – Rocca Malatestiana – Cesena
29 Maggio 2015 – Rassegna Printemps Le Bon Ton – Ravenna

A quasi un anno dall’uscita di “Not Yet”, il secondo album in studio della band di Ravenna, i Kisses From Mars tornano con un nuovo progetto, un brano proveniente dalle session dell’album e realizzato in presa diretta, accompagnato da un video che nasce quasi in contemporanea.
Il video racconta di un semplice ascolto e si basa sull’idea di un esperienza diretta, di un’ascoltatrice, della registrazione simultanea e reale delle emozioni che ne scaturiscono e si immette cosi con tutta autonomia nel mondo dell’arte, rivendicando la sua indipendenza come esperienza a sé, per diventare forse il primo di una lunga serie di ascolti, catturati e registrati per assumere valore.

Le immagini sono ispirate al cinema della Nouvelle Vague francese, “A Bout De Souffle” e “Vivre Sa Vie” di Godard, dove si trova la scena in cui Anna Karina  al cinema guarda Giovanna D’Arco e si emoziona, piangendo.
L’opera è stata concepita e realizzata da Silvia Bigi, artista che da tempo collabora con la band e che ha realizzato anche la copertina per “Not Yet”.
Formazione: Luca Maria Baldini – Massimiliano Gardini
Link: www.kissesfrommars.com
www.silviabigi.com
www.newmodellabel.com

Tamuna – “Ciuscia” – live in studio a Londra e nuove date

Prossimi appuntamenti per i Tamuna, tra Londra e Palermo e qui un video registrato in una session al Down And Left studio a Denmark St, Londra.

https://www.facebook.com/tamunaofficial

11 Marzo 2015 – The Comedy – Piccadilly Circus, London
4 Aprile 2015 – Harrison Pub – Harrison street, London
27 Aprile 2015 – 12 Bar Club – Soho, London
19 Maggio 2015 – Teatro Biondo – Palermo

Luca Casali & The Roots Band – Time To Smile – l’album

Luca Casali_Cover_350

Luca Casali & The Roots Band – “Time To Smile”
l’album di debutto in tutti gli store digitali da New Model Label
– dal 7 Aprile 2015

Prossimi Appuntamenti Live:
4 Marzo 2015 – Osteria Spacciodivino – San Giovanni Marignano (RN)
14 Marzo 2015 – Festival – Savignano Sul Rubicone (FC)
26 Marzo 2015 – La Bottega Della Creperia – Rimini
30 Aprile 2015 – CamBioLogico – Forlì

Luca Casali, è un cantautore e musicista riminese, innamorato di sonorità blues, folk e country. Dopo numerose esperienze in band della zona, nel 2004 si trasferisce per qualche anno in Australia e poi Nuova Zelanda: una scelta che cambierà radicalmente la sua vita e la sua musica.
Gli enormi spazi, i silenzi ed i colori di quel paese forniscono al cantautore la profondità necessaria per iniziare un percorso artistico maturo e personale, che però non dimentica le radici. Rientrato in Italia, Luca Casali si inserisce nella scena musicale riminese incominciando delle collaborazioni con diversi artisti e presentando i primi suoi brani inediti. Nel 2013 prende forma ed inizia il lavoro di registrazione del disco “Time To Smile” registrato al Teatro Corte di Coriano.
Il lungo periodo trascorso in Australia sarà decisivo per le influenze e la formazione musicale di Luca Casali e folgorato dall’ascolto di musicisti come Xavier Rudd e John Butler, Casali inizia a muovere i suoi primi passi sulla chitarra Weissenborn. Uno strumento “emotivo” che richiama sonorità uniche ed evocative: la Weissenborn nasce e si diffuse un secolo fa in America grazie a Hermann Weissenborn che negli anni ‘20 presentò una chitarra dalla cassa piccola ma con il manico quadrato e vuoto, dotata di una voce melodiosa che si adattava perfettamente alla musica hawaiana. Da lì la diffusione dello stumento anche in altri generi musicali come il blues, il folk, il rock e la roots music grazie ad artisti come Ben Harper. “Time To Smile” è un viaggio musicale dove prende forma un vissuto di esperienze e di atmosfere, 9 brani inediti dove i paesaggi sonori prendono per mano l’ascoltatore proiettandolo direttamente in luoghi lontani, descrivendo il bisogno primordiale ed imminente della ricerca di una visione esterna e lontana della realtà e del “home place”. Ad affiancarlo, in studio e dal vivo, la Roots Band, ovvero Stefano Cristofanelli alle percussioni ed Eros Rambaldi al contrabbasso. Anche i testi di Luca fanno parte di un percorso che parte affrontando l’ipocrisia della società e dei suoi sistemi, la necessità vitale di un respiro diverso, la ricerca e l’intreccio con la natura più selvaggia, per poi passare e trasformare l’energia in immagini più distese come in con un tacito accordo raggiunto con il mondo. In “Time To Smile” prende forma e si sviluppa in parallelo sia un percorso musicale sia un percorso interiore dove si alternano brani energici dalle influenze blues e rock alle ballate più intime ed introspettive. Un lavoro intenso e pulsante, impreziosito dalle collaborazioni di alcuni dei migliori musicisti della scena riminese. Dall’incontro con il regista Luca Baggiarini nasce l’idea del videoclip di “True Song”, il brano che apre l’album e che si ispira a uno dei capolavori di Mario Bava (maestro del cinema italiano e uno dei registi piu’ amati da Tarantino) targato 1974: ” Cani arrabbiati”. Il clip  in pieno stile poliziottesco racconta le vicende di 3 rapinatori in fuga dalla polizia ma non tutto è quello che sembra… Al video hanno partecipato: Luca Casali, Eros Rambaldi, Stefano Cristofanelli, Valentina Canini e Andrea Morolli.

Link: https://www.facebook.com/pages/Luca-Casali-The-Roots-Band

www.newmodellabel.com

 

Cranchi – “L’Isola Infelice” – il video ed i prossimi concerti


Il video tratto dall’album “Non Canto Per Cantare”, pubblicato da In The Bottle Records e New Model Label, disponibile in Vinile, CD ed in tutti gli store digitali – distribuzione Audioglobe

Diretto da Giovanni Tutti con Giulia Roversi, Matteo Zibordi, Gianni Ribola-

www.cranchiband.com www.inthebottlerecords.com www.newmodellabel.com

Tour:
14 Febbraio 2015 – Teatro Cotogni – Castelmassa (Ro) [tutto esaurito – sold out]
21 Febbraio 2015 – Teatro Antico – Sabbioneta (Mn)
22 Febbraio 2015 – Nero Café – Castelmassa (Ro)
28 Febbario 2015 – Banhof – Montagnana (Pd)
14 Marzo 2015 – ARCI Chinaski – Sermide (Mn) con Marco Iacampo
28 Marzo 2015 – Bar Pub Agorà – Finale Emilia (Mo)
1 Aprile 2015 – Borgoleoni 18 – Ferrara
12 Aprile 2015 – Circolo Arci La Scighera – Milano
25 Aprile 2015 – tba – Mantova
31 Maggio 2015 – Festival Grano Rosso Sangue – Scortichino (Fe)

Kali – “La Libido Del Lunedì” – in vinile e digital download

Kali-Vinile-12-Cover-Trax.indd

Kali  – “La Libido Del Lunedì”
 l’album di debutto dal 3 Marzo in Vinile e Digital Download da New Model Label

“Come se Marlene Dietrich facesse crowd surfing…”

Tour:

7 Febbraio 2015 – Big Lebovski – Novara

18 Febbraio 2015 – 75 Beat – Milano

19 Febbraio 2015- Circolo Arci Amantes – Torino

20 Febbraio 2015 – Loggia Del Leopardo – Vogogna – Domodossola

21 Febbraio 2015 – Smart Lab – Vercelli

13 Marzo 2015 – Casa Azul – Follonica (Gr)

14 Marzo 2015 – 45 Giri Live – Giulianova (Tr)

20 Marzo 2015 – Ferro 3 – Scafati (Salerno)

21 Marzo 2015 – Blue Dahlia – Marina Di Gioiosa Jonica (Rc)

11 Aprile 2015 – Taverna Del Barton – Grignasco

21 Aprile 2015 – Fuoritema – Urbino

Viventi, formazione attuale attiva da più di 365 giorni, live lungo tutto lo stivale, e “La Libido del Lunedì” come titolo del primo album. Oggi con una nuova e diversa consapevolezza partono per un viaggio diverso,  come se Marlene Dietrich facesse crowd surfing.

Personaggi reali ma legati indissolubilmente ai racconti di Crepax ma anche di Murakami e Kerouac. Il Piemonte come terra natale e il cielo grigio come costanza, il vino rosso per andare avanti. Il gruppo ha all’attivo un ep “Canzonette per Narcisi Isterici” (stampato in vinile rosso a 45 giri) contenente quattro brani di tutt’altra natura, registrato nel 2012 ed un video-ep live, quasi un esperimento, “Darkroom Session” disponibile su Youtube.

L’album è stato registrato nel Luglio del 2014 all’Alpha Dept di Castel Maggiore (Bologna) da Andrea Suriani già a lavoro con M+A, Gazebo Penguins, i Cani, BSBE.

Il disco contiene nove tracce nate e rinate in circa nove mesi e partorite con la necessità di dare ma anche di regalarsi un palpito, che segna un preciso istante, a cosa o per cosa servirà non importa, l’importante è averlo fermato.

All’interno brani più viscerali e istintivi come “Essex Blues” e “Mantra” nati con una jam in sala prove e che parlano più di noia e di provincia, parlano più di lunedì…

“Sputnik 2, la cagnetta Laika” è l’ultimo brano ad esser stato scritto qualche mese prima di entrare in studio, e qui la band ha voluto comunicare più con “evocazioni” sonore che con le parole forse anche per enfatizzare di più quelle presenti. Infatti proprio all’interno di quest’ultimo brano sono presenti delle registrazioni di una cassetta registrata nel 1973 dal nonno della cantante durante una “cantada” (La “Cantada sarda campidanesa” è una delle più antiche espressioni della poesia popolare sarda, sono gare poetiche estemporanee) e magistralmente inserite all’interno del brano da Bienoise, uno dei due italiani presenti al Redbull Music Academy di Tokyo nel 2014.

“’Tina” ovver un omaggio a Valentina di Crepax, una canzone, da interpretare un po’ alla “Ma Quale Idea” di  Pino D’Angiò,  un po’ “Giorgio by Moroder” dei Daft Punk ma con un testo che è quasi un sermone, da qui l’idea di scriverlo in inglese e farlo interpretare anzi recitare da una voce maschile, Ray Heffernan, così da poter dare il giusto peso a quelle parole ma al contempo separarle dalla musica per farle risaltare entrambe. “ Le Petit Chaperon Rouge” è invece la storia di una cappuccetto rosso in una Milano di questi anni ’10 mentre “Lato A”, “Roma” e “Marlene” sono i brani con liriche che parlano più di libido . Infine, “La Tabaccaia” è un brano surreale, l’idea nasce un po’ Maria Antonietta Beluzzi in Amarcord di Fellini ed il risultato non poteva essere altrimenti.

Tracklist:1. Essex Blues / 2. La Tabaccaia / 3. Lato A / 4. Le Petit Chaperon Rouge / 5. Mantra / 6. Marlene / 7. Roma / 8. Sputnik 2 La Cagnetta Laika / 9. Tina

Formazione: Federica Folino G. – voce e synth / Fabio Pastore – chitarre / Luca Sacco – basso / Max Ferraro – batteria

Kali-2015

Davide Solfrini – “Luna Park” – il video e prossimi live

Davide Solfrini -“Luna Park” – l’album in CD ed in tutti gli store digitali da New Model Label

Prossimi appuntamenti live:

27 Febbraio 2015 – Conestoga – Mestre (VE)
6 Marzo 2015 – Chinaski – Trento
8 Marzo 2015 – Interno 12 – Padova
13 Marzo 2015 – The Pirate Pub – Cattolica (RN) -Davide Solfrini & Haight Ashboury
20 Marzo 2015 – Medelin’s Strange Cafè – Medelana (Fe)
17 Aprile 2015 – Teatro Del Sale – Firenze


Davide Solfrini presenta “Luna Park”, il secondo singolo estratto dal nuovo album che ha lo stesso titolo.
Il brano ci riporta in un Novembre della prima metà degli anni ’90, periferia di una località balneare adriatica, ma  le spiagge affollate dai turisti sembrano lontane anni luce. Sul fango del prato che separa un supermercato dal campo sportivo arriva il luna park, ovvero, l’evento per i preadolescenti di allora, tra strobo, autoscontri, giostrai sdentati, Air Max, Vespe ed Ape Car truccati, pacchetti di sigarette da 10, una ragazza distante…

“Luna Park” è un brano in parte tratto e in parte ispirato da un testo del 2002 del poeta contemporaneo Emiliano Michelini. Il video è stato girato in un luogo a poche centinaia di metri dal posto dove venti anni fa si verificava “l’evento” ispiratore di questa prosa, mentre il sound del brano è evidentemente ispirato al sound del decennio precedente a quello degli episodi narrati nella lirica. Batteria campionata a metà strada tra la dance e la wave dei New Order e chitarre elettriche intrise di chorus e flanger in omaggio ai migliori Cure.

Link: www.davidesolfrini.it www.newmodellabel.com

 


Gray – presenta “Ho Sentito Dire” – il video e nuovi concerti

Giovedì 29 Gennaio 2015 – Rock’N’Roll – Milano

Sabato 31 Gennaio 2015 – Birrificio Officine Ferroviarie – Torino

Domenica 1 Febbraio 2015 – McCulloughs Irish Pub- Lucca

20 Febbraio 2015 – Caffè Barre’ – Rende (Cs)

2 Aprile 2015 – Frantoio delle Idee – Cinquefrondi (Rc)

5 Aprile 2015 – Groove live club (Foggia)

“Il brano non è una proliferazione di ragionamenti e asserzioni, dove le verità, lo spreco del tempo, del talento rischiano di morire strangolate per l’uso di troppa razionalità ma un lampeggiare di intuizioni in perenne bilico tra la normalità e la voglia di perdere il controllo, tra il distacco emotivo e la tentazione di lasciar perdere e perdersi, in una realtà non sempre congeniale, in mezzo a mille profezie e ricette di salvezza…ma si può guarire… ai sani ho sempre preferito i guariti … d’altronde siamo esondazioni emotive e ci guardiamo travolgerci.” Gray

Gray presenta in concerto il suo nuovo video, “Ho Sentito Dire”, dall’album “Sessantantoveincerchio”, pubblicato da New Model Label nell’Aprile del 2014 e promosso con oltre 60 date in Italia. Il rocker calabrese è forse una delle migliori voci che abbiamo nel nostro paese, come scritto da Gianni Della Cioppa nel suo libro “Va Pensiero – 30 Anni di Rock e Metal in italiano”, e possiamo considerare “Sessantanoveincerchio” come il lavoro della sua maturità artistica, concepito tra Portland, Oregon e l’Italia. Sul palco Gray sarà accompagnato da FrankieGj alla chitarra, Tommy Donato al basso ed Attilio Montalto alla batteria. Sofferto, ispirato, rabbioso o semplicemente malinconico, Gray esplora tutta la gamma delle emozioni e lo fa sempre con la massima intensità, talvolta diretto e senza giri di parole, come in “Abusi”, secondo la lezione di C.Bukowski, artista da lui amato e proposto anche nello spettacolo / reading “FiglidiunaMaddalena”, oppure ancora romantico in “Ballata Per Una Stella”, giusto per citare un episodio, oppure energico ed esplicito in “Ho Sentito Dire”, “Cose” ed in generale in tutto l’album.

Tracklist: 1. Cose / 2. Lunatica / 3. Ho Sentito Dire / 4. Ballata Per Una Stella / 5. Ninna Nanna / 6. Dormi Dolce Dormi / 7. Abusi / 8. L’Essenza / 9. Silenzi O Parole / 10. Non Erano Rose / 11. Vorremmo Tutti Essere Delle Star

Discografia: Babylon (1989) – lp omonimo / Laroxx – omonimo (1992) ristampato da SteelHeart nel 2009 /Gran Ma’ Monkey – “Roots” – EP 1994 /Gray – mini lp, 3songs (1998) / Tapir Gets Angry – “IT” (1998) / Gray – “Demo” (2000) / Gray – “Guarda Come Piove” – Ep (2001) / Gray – “La Mediazione Perfetta” EP – Blonde Records (2003)

Link: www.grayofficial.it www.newmodellabel.com

Gray_foto_smll

 

1 2 3 11

Edoardo Chiesa – Canzoni Sull’Alternativa

Kisses From Mars – Flower For Myself

Kali – La Libido Del Lunedì

Cranchi – Non Canto Per Cantare

Four Tramps – Tramps & Thieves

Davide Solfrini – Luna Park

Davide Solfrini – Mi Piace Il Blues

Laik-Oh! – Dietro Il Mondo

Gasparazzo – Mo’ Mo’

Tamuna – Woodrock

Delsaceleste – Le Orme Dei Miei Passi

Tamuna – Ciuscia

Domenico Imperato – Postura Libera

3quietmen & Stefano Battaglia – Perla

3quietmen – Noir

3quietmen – Power

John Strada – Meticcio

Gasparazzo – Mo’ Mo’

Gray – Sessantanoveincerchio

Kaizer – L’Uomo in pausa (The Story)

Alex Bandini – Singnore e Signori Buonanotte

Giancarlo Frigieri – Distacco

Kisses From Mars – Not Yet

Party In A Forest – Ashes

Lips AgainstThe Glass – That Moment – Remixed -

Gasparazzo – Esiste Chi Resiste

Kozminski – Il Primo Giorno Sulla Terra

Davide Solfrini – Muda

Farmer Sea – Low Fidelity in Relationships

Rigotto – Tabù

Pivirama – Fantasy Lane

Giancarlo Frigieri – Togliamoci il pensiero

The Best Of DEMO – Vol 09 / 10

Alessandro Romeo – Tesi Di Redenzione

Stratten – Bologna ’67 ’77

Speedjackers – Enough Is Enough

Lisa Richards – Beating Of The Sun

Peppa Marriti Band – Rockarbëresh

Pane – Orsa Maggiore

Davide Tosches – Il Lento Disgelo

Coro Delle Mondine Di Bentivoglio

Banda Fratelli – Buongiorno disse il Metronotte

3quietmen – The Quiet Revolution

Strip In Midi Side – Non Ti Amo Più, Amore

Dainocova – Fuga da scuola

Cosimo Morleo – Geni Dominanti

Durden & The Catering – ll Nostro Quadro

Rigotto – Uomo Bianco

Vittorio Cane – Domingo

Image

Vittorio Cane – Palazzi

The Best of Demo – vol 07-08

Paolo Andreoni – Un Nome Che Sia Vento