CRNG – Qualcosa A Cui Credere, il secondo album

crng_-cover_2016

CRNG – Qualcosa A Cui Credere –

Il secondo album in CD e Digital Download da New Model Label

Dal 25 Novembre 2016

 “Qualcosa A Cui Credere” è il secondo album dei CRNG, formazione fiorentina che aveva esordito nel 2015 con “542 Giorni” ed oggi a meno di un anno di distanza ha realizzato un nuovo lavoro, figlio delle diverse esperienze maturate in così breve tempo. E’ un album istintivo in cui la matrice alternative rock della band emerge con maggiore convinzione ed energia, c’è una nuova consapevolezza, e le melodie quasi pop degli esordi lasciano spazio a momenti più riflessivi, più oscuri, in cui emergono influenze new wave e post-punk.

E’ la stessa band a raccontarci la genesi dell’album: “Il disco ha iniziato a muoversi già prima che uscisse “542 giorni”, “Colla” è nata a Marzo 2015, “Autunnale” è stata arrangiata la prima volta in un caldissimo giugno dello stesso anno. Tutte le esperienze venute dopo, i feedback avuti dalla prima produzione, le piccole gioie, le grandi delusioni, conferme e ripensamenti, hanno contribuito a dare un taglio più ambizioso all’album. E’ servito un ritiro artistico tra le montagne dell’Abruzzo per concludere la pre-produzione, in quel di Carpineto della Nora, un luogo dove abbiamo lasciato il cuore, suonando tra la cucina e il salotto di una casa che ha vibrato per otto giorni in armonia con la band. Le riprese sono state curate da Andrea Brodi presso Jam Recordings di Città di Castello, che ha curato anche i mix insieme a Michele “Parola” Pazzaglia (Paolo Benvegnù) mentre il mastering è di Giovanni Versari. “Qualcosa A Cui Credere” prende spunto dalla prima traccia, perché questo disco vuole essere per noi, un vero e proprio grido di consapevolezza nei propri mezzi, una conferma della necessità di crescere senza aspettare nuovamente 542 giorni, un’idea diversa spinta anche dalla bella opportunità data dalla Regione Toscana con Toscana100Band.”

L’artwork dell’album nasce da un’idea di Maria Elvira Lo Torto, prodotta da Duccio Melosi.

Realizzato con il sostegno del Progetto 100 band all’interno di Giovanisì – Regione Toscana

Formazione:  Francesco Lo Torto: voce, chitarra / Pier Paolo Giovacchini: chitarra / Andrea Brodi: basso, elettronica / Luca Patrussi: batteria

Link: www.newmodellabel.com  www.crng.it www.tikkamusic.org

Tracklist: 1. Qualcosa a cui credere / 2. Terra bruciata / 3. Tarantola / 4. Colla / 5. Scarpe rotte / 6. Scoraggiami / 7. Senza scuse / 8. Autunnale #1 / 9. Autunnale #2 / 10. Inetto / 11. Senza pelle

Natura Surf – Contronatura – il debutto della band toscana tra sonorità alternative e psichedeliche – in CD e digitale dal 30 settembre 2016 da New Model Label

natura-surf-contronatura-front

I Natura Surf nascono nell’estate del 2014 quando il batterista Davide Miano (La Camera Migliore, Granprogetto) e il trombettista Andrea Collini si cimentano nella cover di “The Man in Me” di Bob Dylan con un basso e una chitarra acustici appena acquistati ed è amore a prima prova.

Nasce l’idea di un progetto originale in lingua italiana. Nei mesi successivi i due membri fondatori si immergono in un intenso lavoro di composizione e di registrazione. Le sonorità dei loro brani spaziano dalla psichedelia al rock strizzando l’occhio all’elettronica, arricchiti da testi visionari. Completano la formazione il bassista/chitarrista Paolo Pierattini (Kenny Muore Sempre) e il chitarrista/pianista Niccolò Fioravanti (Kenny Muore Sempre) che hanno dato il loro contributo alla registrazione dei dodici brani inediti che vanno a formare il primo repertorio della band, l’album “Contronatura”. Nel frattempo continua incessante il lavoro di composizione e registrazione di nuovi brani inediti che definiscono lo stile eclettico e internazionale della musica dei Natura Surf.

“Contronatura” è un album che raccoglie i primissimi brani scritti dalla band che presentano tra loro una notevole eterogeneità perché al momento della loro stesura e arrangiamento il gruppo non si è precluso nessun tipo di soluzione. “Non abbiamo infatti lavorato tenendo presente un sound o un genere di riferimento, abbiamo lasciato che i pezzi stessi ci ispirassero nella costruzione di una sonorità che li caratterizzasse e valorizzasse al meglio” racconta il gruppo “In questo senso i brani dell’album spaziano molto dall’analogico al digitale, fondendoli tra loro. E’ stato un percorso di scoperta di ciò che si addice meglio ai nostri gusti e al nostro modo di lavorare, e che ci ha portati a capire meglio le nostre potenzialità e una possibile strada da percorrere per definire la nostra identità.” La definizione di questo stile più convincente arriva proprio dalla band.

“Un pugno di alieni partiti da Saturno depone 12 uova sulla superficie incandescente del pianeta Terra. Le loro menti non possono rispondere alle incessanti domande degli Stegosauri sulla forza di gravità. Adesso sembra tardi ma un esercito di piattole è partito armato di pistole calibro 9 percorrendo chilometri di pizza al grido di: ”ANDIAMO A INQUINARE!”. Dal bordo di una scatola tre mostri verdi si godono lo show sulle note di “Contronatura”, il primo album dei Natura Surf..YEAH!!”

Realizzato con il sostegno del Progetto 100 band all’interno di Giovanisì – Regione Toscana

 Tracklist: 1. Dissonante / 2. Contronatura / 3. Saturno / 4. Dune / 5. Albert Hadji / 6. A-Ufo / 7. Tre Invincibili Mostri Verdi / 8. YEAH!! Song / 9. Seguimi / 10. Groowosky 9mm / 11. Sul Bordo Di Una Scatola / 12. Groove

Formazione:  Andrea Collini: voce, tastiere, basso / Davide Miano: batteria, tastiere, voce / Paolo Pierattini: basso, chitarra, tastiere, cori / Niccolò Fioravanti: chitarra, tastiere, cori

Link: www.newmodellabel.com

www.naturasurf.it

Luca Burgio e Maison Pigalle – La Sindrome Di Dorian Gray – nuovo singolo e video per l’artista siciliano, tra swing ad alta energia, canzone d’autore e atmosfere mediterranee

Link a video su Youtube: https://www.youtube.com/watch?v=TbkzAWzoX4M

Prossimi Appuntamenti Live:

9 settembre 2016 – Bitta – Bagheria (Pa)

10 settembre 2016 – Ai Giudici – Palermo

14 settembre 2016 – Noga – Palermo (Pa)

24 settembre 2016 – Farm Cultural Park – Favara (Ag)

30 settembre 2016 – via Roma – Porto Empedocle (Ag)

Il video ufficiale del primo singolo “La Sindrome di Dorian Gray” con cui Luca Burgio e tutta la Maison Pigalle si presentano ufficialmente con delle immagini cariche di forza, di eros. Un invito a godere della vita, in tutte le sue forme, fino all’ultimo respiro. Il singolo è tratto dall’album di esordio del cantautore siciliano, “Vizi, Peccati e Debolezze”, pubblicato in CD e digital download da New Model Label nel luglio 2016.
Il tema del brano è ovviamente ispirato al romanzo “Il Ritratto Di Dorian Gray” di Oscar Wilde. La canzone è nata a cavallo tra la Spagna, dove l’autore ha vissuto, e la Sicilia. “Il periodo in cui ho scritto il testo è stato quello più intenso di esperienze dove ho provato di tutto  fiondandomi in situazioni assurde” racconta Luca Burgio “situazioni che mentre vivevo andavo trascrivendo in quei versi che poi sarebbero diventati “La sindrome di Dorian Gray”. Il testo è composto dagli aforismi di Lord Wotton (la figura che instilla in Dorian Gray il pensiero edonista) ovviamente rivisitati e riscritti. Nel video viene riassunta in maniera concettuale la storia del romanzo, dove la figura del ballerino, nei panni di un mefitico Lord Wotton, spinge l’ingenuo ragazzo ad esplorare il piacere, il vizio,l’ eros, il gioco d’azzardo e la vanità, tutte immagini evocate nell’intero album “Vizi, Peccati e Debolezze”, ragion per cui ne è stato fatto il pezzo di punta. Nelle varie scene Luca Burgio veste il ruolo astratto del narratore e poi del musicista, come una figura esterna e interna alla scena appunto un “attivo astante”...

La formazione: Luca Burgio – voce / Andrea Scimé – contrabbasso / Armando Fiore – percussioni / Mauro Schembri – mandolino / Marco Macaluso – fisarmonica / Ettore Baiamonte – chitarra

Produttori: Mirella Buono e Silvia Gandolfo

Produzione esecutiva: Poikilia: https://www.facebook.com/poikilia/
Regia: Gianni Cannizzo
Dir. Fotografia: Gabriele De Palo
Montaggio: Giuseppe D’Agostino
Operatore: Gianfranco Previtera
Scenografia: Maurizio Riotta

Truccatore: Salvo Bartolone
Assistente Scenografia: Elisa Cricchio
Capo elettricista: Giorgio Saetta
Produttore esecutivo: Gianni Cannizzo
Aiuto Regia: Giuseppe D’Agostino
Ballerino: Giuseppe Muscarello
Attori: Bruno di Chiara, Michelle Vitrano, Serena Gambino
Un ringraziamento speciale al comune di Bagheria per le sale di palazzo Butera offerte per le riprese

Link: www.lucaburgio.it www.newmodellabel.com www.tikkamusic.org

Le3corde – le nuove date estive della band di Taranto, canzone d’autore, con impegno e poesia

CAMERA


Le3corde - le nuove date estive della band di Taranto, canzone d'autore, con impegno e poesia

Sabato 23 luglio 2016 - Cibo per la Mente - Caffè Letterario - Taranto
Venerdì 29 luglio 2016 - Vino è Musica - Grottaglie (TA)
Sabato 30 luglio 2016 - Cartoline da Corso Due Mari - Taranto
Domenica 31 luglio 2016 - Notte della cultura - Nova Siri (MT)
Venerdì 5 agosto 2016 - Happy hour on the road - Taranto
Mercoledì 17 agosto 2016 - L'Officina - Faggiano (TA)

Le3corde continuano il loro viaggio. A poco più di un mese dall’uscita di “Na!?”, l’album di debutto pubblicato in CD e digitale dall’etichetta emiliana New Model Label, la band tarantina annuncia una nuova serie di date per presentarlo dal vivo. Una formazione affiatata, con Giù Di Meo, voce e chitarra, Alessandro Martina al basso e Maurizio Casciabanca alla batteria, per riproporre le suggestive atmosfere dell’album, dove canzone d’autore significa impegno e poesia ma anche melodie “pop” in quanto popolari. Nello spettacolo la band alterna i propri brani a classici della musica italiana di ieri e oggi, da De Andrè a Max Gazzè, giusto per fare un esempio, ma anche una canzone come “Ma che freddo fa”, interpretata originariamente da Nada e che la band ha incluso come bonus track nell’album “Na!?”, e che è stata recentemente segnalata sul settimanale Internazionale. Il nome del gruppo nasce da un passo di una commedia di Luigi Pirandello, “Il Berretto A Sonagli” interpretata tra gli altri da Eduardo De Filippo. “Abbiamo in mezzo alla fronte come tre corde di orologio: la seria, la civile e la pazza…” e l’idea della band è di portarle tutte in scena. De Filippo è poi omaggiato direttamente in un altro brano, “Signor Buonasperanza” ispirato alla commedia “Gli Esami Non Finiscono Mai” in particolar modo alla scena in cui Guglielmo Speranza dialoga con la moglie Gigliola sul diritto di scegliere il proprio futuro da donare ai propri figli. Nell’album c’è spazio per un altro episodi impegnato, “A.N.N.A.”, dedicata a Peppino Impastato ma anche per brani più intimisti come “Il Mondo” o “Autunno” e anche per momenti più energici come come l’iniziale “Non è vero”, un brano quasi funk, interpretato con grande passione dalla cantante Giù Di Meo, che, insieme agli altri membri della band, ha anche firmato tutte le canzoni del disco.

Link: http://newmodellabel.com/artists/le3corde/

Cranchi – Eroe Borghese – il video del brano dedicato a Giorgio Ambrosoli e nuovi concerti a Ferrara, Legnago e Castelmassa

Gasparazzo Bandabastarda, le prime date estive del tour di “Forastico”

“Gasparazzo 3D” – il nuovo video per il web: https://youtu.be/LeTJrkKH-Xs

 

Sabato 25 Giugno 2016 – Summer Sound Festival – Sondrio

Venerdì1 Luglio 2016 – Lido Mediterraneo – Roseto degli Abruzzi (Te)

Sabato 2 Luglio 2016 – Tradenda Folk Festival – San Giovanni Delle Contee (Gr)

Domenica 3 Luglio 2016 – Notti Rosse – Casalgrande (Re)

Sabato 9 Luglio 2016 – Indigest Festival – Castel S. Pietro (Bo)

La band emiliano-abruzzese presenta 5 nuovi appuntamenti dal vivo, accompagnati dal lancio di un nuovo video viral per il brano “Gasparazzo 3D”. La canzone apre il loro ultimo lavoro, “Forastico” ed è un viaggio nella storia d’Italia, in compagnia di un ribelle, Gasparazzo, che attraverso il tempo assume diverse forme. Si parte dalla Sicilia preunitaria dove si dà alla macchia perché carbonaro rivoluzionario, per approdare poi in fabbrica in pieno boom economico nelle vesti di inquieto operaio alla catena di montaggio, con un chiaro omaggio al disegnatore Roberto Zamarin, autore della striscia-fumetto di Gasparazzo. Infine arriviamo ai giorni nostri dove Gasparazzo indossa e vesti di suonatore e racconta storie di umili eroi, “facce storte” e verità scomode. Il gruppo ha da sempre unito due anime, una più ironica e scanzonata ed una più impegnata e ad oggi, dopo oltre dieci anni di attività, i Gasparazzo Bandabastarda si sono esibiti in tutta Italia ed in diversi paesi europei, Germania, Austria, Svizzera, Lussemburgo ed ancora in Algeria, nei campi dei Sahrawi e in Costa D’Avorio.

Link: www.gasparazzo.it

www.newmodellabel.com

www.makeadream.it

Luca Burgio e Maison Pigalle – Vizi, Peccati e Debolezze – il disco di debutto dell’artista siciliano, tra swing, folk, atmosfere notturne e “da bar” – dal 1 luglio 2016 – New Model Label

04

Prossimi concerti:

30 Giugno 2016 – Ciciri – Palermo
22 Luglio 2016 – Zero Per – Palermo
4 Agosto 2016 – Noga – Palermo
19 Agosto 2016 – Nautoscopio – Palermo

Notturno e “maudit”, l’album di debutto di Luca Burgio nasce tra la Sicilia e la Spagna, per lo più a Madrid, dove il cantautore si trasferisce non appena terminati gli studi, trascorre la sua vita lavorando e vivendo la notte, dietro e davanti il bancone di un bar o in jam con altri amici musicisti, assorbendo l’aria internazionale della movida madrileña

“Vizi, Peccati e Debolezze” è un disco in cui si respirano atmosfere gipsy jazz con chitarre manouche, fiati mariachi e fisarmoniche impazzite, il folk siciliano e poi ancora i vapori dell’alcool ed il fumo delle sigarette che, sfidando ogni divieto, si accendono nei bar quando le porte sono chiuse e si apre un mondo parallelo, sconosciuto o evitato da chi vive di giorno.

Anche i testi, diretti ed espliciti, sembrano nascere proprio in quelle tarde ore della notte, dove il concetto di normalità è quanto mai elastico, quello di moralità è invece giusto una battuta, riservata al giorno successivo.

Nelle canzoni convivono diversi riferimenti sonori, lo swing che accompagnava le serate americane durante il proibizionismo, il Gatsby di Fitzgerald ma anche quello cinematografico diretto da Baz Luhrmann, il jazz dei club parigini frequentati da poeti e pittori, un mondo riassunto nel nome scelto per la sua band di supporto, la “Maison Pigalle”, che ha in cura gli arrangiamenti, ma anche l’America dis-integrata di Charles Bukowski, la Russia clandestina di Vysostky o la Milano notturna raccontata da Vinicio Capossela.

Luca Burgio non si pone limiti ed il suo linguaggio è davvero universale, quello dei romantici, i sognatori squattrinati in preda alle emozioni, poeti prosciuga bottiglie e amanti senza freni in balia dei propri istinti, che, spesso non hanno una patria o forse ne hanno più di una o semplicemente, l’hanno dimenticata durante la loro strada…

Si tratta però di storie vere, viste o vissute, in prima persona, solo romanzate il giusto per ricoprire di poesia le vite di tutti i personaggi incontrati e raccontati.

Luca Burgio è nato ad Agrigento nel 1985, nell’attesa di partire, vive a Palermo fra concerti e lavori saltuari svolti tra notte e giorno.

Tracklist: 1. 75 cl di brindisi / 2. Satan’s speech / 3. La rondine e l’inverno / 4. Il sordo / 5 La sindrome di Dorian Gray / 6. La cicala e la formica / 7. Un bicchiere fra di noi / 8. Un fegato in più / 9. Buscavidas

La Maison Pigalle: Andrea Scimè – contrabbasso / Armando Fiore – percussioni / Marco Macaluso – fisarmonica – Mauro Schembri – mandolino / Ettore Baiamonte – chitarra

Link: www.lucaburgio.it

www.newmodellabel.com  www.tikkamusic.org

CRNG – “Bestie”, il nuovo video


CRNG – “Bestie””
Il secondo video dall’album “542 Giorni” – in CD e digitale da New Model Label
Video in anteprima su Rockgarage.it dal 30 Maggio 2016:  https://youtu.be/jMMmhTmNEBQ

Prossimi appuntamenti live:

3 giugno 2016 – NOF – Firenze (con Nu. e Francesco Biadene)

17 giugno 2016 – Aperitheatre – San Casciano (Fi)

18 Giugno – Festa Del PD – Scandicci (Fi)

27 agosto 2016 -Angoli Musicali – Bibbiena (AR)

I CRNG presentano il video di “Bestie”, il secondo singolo estratto dal loro album d’esordio “542 giorni”. La giovanissima band fiorentina in oltre sei mesi dal debutto ha maturato decisamente il proprio stile, grazie anche all’esperienza accumulata in oltre 20 date a partire dallo scorso settembre. Una presenza costante che ha avuto anche un riconoscimento ufficiale, i CRNG infatti sono stati selezionati per il bando Toscana 100 Band grazie al quale sarà finanziata la produzione del secondo album. Con il primo singolo, “Non Hai Avuto Tempo” la band aveva esplorato l’aspetto più pop del proprio repertorio mentre “Bestie” rappresenta l’altra faccia del gruppo dal sound più incisivo e duro, più concreto e fortemente diretto, di matrice rock. Il video vede in scena due uomini intenti a lottare in una piscina di terra, mentre il pubblico li osserva attraverso lo schermo di una tv, che diventa poi una quarta parete tra pubblico e lottatori. Le scene quindi rimandano alla natura più istintiva ed animale dell’uomo, esattamente come il testo del brano. Mentre alternate alle scene di lotta ci sono poi le riprese della band che suona in una vecchia rimessa, con un’intenzione ed un’attitudine proporzionate al testo del brano. La sceneggiatura è stata scritta da Andrea Brodi, mentre la regia è stata curata da Edgar Vannelli con l’aiuto alle riprese di Alessandro Artini, a inizio Maggio nelle campagne aretine e nei dintorni di Firenze. Il montaggio è stato poi realizzato da Daniele Di Francesco. Ad accompagnare il videoclip, scatti e brevi scene direttamente dal backstage realizzate durante le riprese da Maria Elvira Lo Torto.

Link: www.crng.it   Booking: www.tikkamusic.org
Etichetta ed Edizioni: www.newmodellabel.com

Sir Rick Bowman – A Quiet Life – il secondo album della indie/rock band di Prato – dal 10 giugno 2016 in CD e digitale da New Model Label

Cover_FINAL

I Sir Rick Bowman presentano “A Quiet Life”, il secondo album disponibile dal 10 giugno 2016 in CD e digitale da New Model Label. La band nasce nel 2008, quando l’allora nucleo originale formato da  chitarra, basso e batteria inizia a comporre brani in cui da subito emerge la passione della band per la musica inglese, in particolare il britpop. Il gruppo comincia presto ad affacciarsi sui palchi delle province di Prato e Firenze in forma semi-acustica, arruolando progressivamente musicisti (seconda chitarra, piano) in grado di esprimere e dare vita ad un progetto che già dalle prime intenzioni sembra dover acquisire un respiro più ampio. Dopo alcuni EP, le aperture dei concerti per The Niro a Prato nel 2010 e nel 2011, le due partecipazioni al Rock Contest di Controradio, e diverse esperienze live in giro per la Toscana, la band pubblica nel 2013 il primo disco autoprodotto “Shades Of The Queue”dove partendo dal folk rock di matrice britannica, si passa attraverso atmosfere e sonorità alt rock, fondendo l’elettronica col gusto per la melodia del primo britpop. Il disco è stato accompagnato dall’uscita di tre video ufficiali  ed ha ricevuto ottime recensioni da parte di alcune delle principali webzine nazionali. Conclusa l’esperienza del primo album, i Sir Rick Bowman cambiano batterista e si chiudono in studio per dar vita al secondo disco, in cui compaiono nuove influenze ed una maggiore maturità. “A Quiet Life” è un lavoro che ha diverse  anime ed il tema che lo accompagna è l’analisi di ciò che si attraversa intorno ai 30 anni, a metà strada tra l’età adulta e la giovinezza, l’inevitabile passaggio alla “vita tranquilla”, più o meno inquadrata, tanto rassicurante quanto – talvolta – standardizzata, un momento vissuto in maniera consapevole che viene raccontato non tanto per esaltarlo quanto per esorcizzarlo e trovare una strada differente, in cui possa esistere anche un diverso stile di vita. Il tutto, con un tocco di autoironia e humour, anche questo come la musica, di ispirazione britannica. Il disco è stato registrato a metà tra l’El Sop Recording Studio (Sesto Fiorentino – FI) e The Carlos Room (Prato), mixato e masterizzato da Leo Magnolfi e la band sempre presso l’El Sop Recording Studio e verrà pubblicato e distribuito da New Model Label il 10 Giugno 2016.

La Band: Riccardo Caliandro – voce, chitarra / Andrea Fabio Fattori – chitarra / Francesco Battaglia – basso, cori / Giacomo Di Filippo – tastiere, cori / Emanuele Pagliai – batteria

Link: www.newmodellabel.com

www.facebook.com/sirrickbowman

1 2 3 15