New Model Label’s catalogue is distributed by Audioglobe.

New Model Label on FB

Cranchi – “L’Isola Infelice” – il video ed i prossimi concerti


Il video tratto dall’album “Non Canto Per Cantare”, pubblicato da In The Bottle Records e New Model Label, disponibile in Vinile, CD ed in tutti gli store digitali – distribuzione Audioglobe

Diretto da Giovanni Tutti con Giulia Roversi, Matteo Zibordi, Gianni Ribola-

www.cranchiband.com www.inthebottlerecords.com www.newmodellabel.com

Tour:
14 Febbraio 2015 – Teatro Cotogni – Castelmassa (Ro) [tutto esaurito – sold out]
21 Febbraio 2015 – Teatro Antico – Sabbioneta (Mn)
22 Febbraio 2015 – Nero Café – Castelmassa (Ro)
28 Febbario 2015 – Banhof – Montagnana (Pd)
22 Marzo 2015 – ARCI Chinaski – Sermide (Mn) con Marco Iacampo
28 Marzo 2015 – Teatro Finale Emilia – Finale Emilia (Mo)
1 Aprile 2015 – Borgoleoni 18 – Ferrara
12 Aprile 2015 – Circolo Arci La Scighera – Milano
25 Aprile 2015 – tba – Mantova
31 Maggio 2015 – Festival Grano Rosso Sangue – Scortichino (Fe)

Kali – “La Libido Del Lunedì” – in vinile e digital download

Kali-Vinile-12-Cover-Trax.indd

Kali  – “La Libido Del Lunedì”
 l’album di debutto dal 3 Marzo in Vinile e Digital Download da New Model Label

“Come se Marlene Dietrich facesse crowd surfing…”

Tour:

7 Febbraio 2015 – Big Lebovski – Novara

18 Febbraio 2015 – 75 Beat – Milano

19 Febbraio 2015- Circolo Arci Amantes – Torino

20 Febbraio 2015 – Loggia Del Leopardo – Vogogna – Domodossola

21 Febbraio 2015 – Smart Lab – Vercelli

13 Marzo 2015 – Casa Azul – Follonica (Gr)

14 Marzo 2015 – 45 Giri Live – Giulianova (Tr)

20 Marzo 2015 – Ferro 3 – Scafati (Salerno)

21 Marzo 2015 – Blue Dahlia – Marina Di Gioiosa Jonica (Rc)

11 Aprile 2015 – Taverna Del Barton – Grignasco

21 Aprile 2015 – Fuoritema – Urbino

Viventi, formazione attuale attiva da più di 365 giorni, live lungo tutto lo stivale, e “La Libido del Lunedì” come titolo del primo album. Oggi con una nuova e diversa consapevolezza partono per un viaggio diverso,  come se Marlene Dietrich facesse crowd surfing.

Personaggi reali ma legati indissolubilmente ai racconti di Crepax ma anche di Murakami e Kerouac. Il Piemonte come terra natale e il cielo grigio come costanza, il vino rosso per andare avanti. Il gruppo ha all’attivo un ep “Canzonette per Narcisi Isterici” (stampato in vinile rosso a 45 giri) contenente quattro brani di tutt’altra natura, registrato nel 2012 ed un video-ep live, quasi un esperimento, “Darkroom Session” disponibile su Youtube.

L’album è stato registrato nel Luglio del 2014 all’Alpha Dept di Castel Maggiore (Bologna) da Andrea Suriani già a lavoro con M+A, Gazebo Penguins, i Cani, BSBE.

Il disco contiene nove tracce nate e rinate in circa nove mesi e partorite con la necessità di dare ma anche di regalarsi un palpito, che segna un preciso istante, a cosa o per cosa servirà non importa, l’importante è averlo fermato.

All’interno brani più viscerali e istintivi come “Essex Blues” e “Mantra” nati con una jam in sala prove e che parlano più di noia e di provincia, parlano più di lunedì…

“Sputnik 2, la cagnetta Laika” è l’ultimo brano ad esser stato scritto qualche mese prima di entrare in studio, e qui la band ha voluto comunicare più con “evocazioni” sonore che con le parole forse anche per enfatizzare di più quelle presenti. Infatti proprio all’interno di quest’ultimo brano sono presenti delle registrazioni di una cassetta registrata nel 1973 dal nonno della cantante durante una “cantada” (La “Cantada sarda campidanesa” è una delle più antiche espressioni della poesia popolare sarda, sono gare poetiche estemporanee) e magistralmente inserite all’interno del brano da Bienoise, uno dei due italiani presenti al Redbull Music Academy di Tokyo nel 2014.

“’Tina” ovver un omaggio a Valentina di Crepax, una canzone, da interpretare un po’ alla “Ma Quale Idea” di  Pino D’Angiò,  un po’ “Giorgio by Moroder” dei Daft Punk ma con un testo che è quasi un sermone, da qui l’idea di scriverlo in inglese e farlo interpretare anzi recitare da una voce maschile, Ray Heffernan, così da poter dare il giusto peso a quelle parole ma al contempo separarle dalla musica per farle risaltare entrambe. “ Le Petit Chaperon Rouge” è invece la storia di una cappuccetto rosso in una Milano di questi anni ’10 mentre “Lato A”, “Roma” e “Marlene” sono i brani con liriche che parlano più di libido . Infine, “La Tabaccaia” è un brano surreale, l’idea nasce un po’ Maria Antonietta Beluzzi in Amarcord di Fellini ed il risultato non poteva essere altrimenti.

Tracklist:1. Essex Blues / 2. La Tabaccaia / 3. Lato A / 4. Le Petit Chaperon Rouge / 5. Mantra / 6. Marlene / 7. Roma / 8. Sputnik 2 La Cagnetta Laika / 9. Tina

Formazione: Federica Folino G. – voce e synth / Fabio Pastore – chitarre / Luca Sacco – basso / Max Ferraro – batteria

Kali-2015

Davide Solfrini – “Luna Park” – il video e prossimi live

Davide Solfrini -“Luna Park” – l’album in CD ed in tutti gli store digitali da New Model Label

Prossimi appuntamenti live:

27 Febbraio 2015 – Conestoga – Mestre (VE)
6 Marzo 2015 – Chinaski – Trento
8 Marzo 2015 – Interno 12 – Padova
13 Marzo 2015 – The Pirate Pub – Cattolica (RN) -Davide Solfrini & Haight Ashboury
20 Marzo 2015 – Medelin’s Strange Cafè – Medelana (Fe)
17 Aprile 2015 – Teatro Del Sale – Firenze


Davide Solfrini presenta “Luna Park”, il secondo singolo estratto dal nuovo album che ha lo stesso titolo.
Il brano ci riporta in un Novembre della prima metà degli anni ’90, periferia di una località balneare adriatica, ma  le spiagge affollate dai turisti sembrano lontane anni luce. Sul fango del prato che separa un supermercato dal campo sportivo arriva il luna park, ovvero, l’evento per i preadolescenti di allora, tra strobo, autoscontri, giostrai sdentati, Air Max, Vespe ed Ape Car truccati, pacchetti di sigarette da 10, una ragazza distante…

“Luna Park” è un brano in parte tratto e in parte ispirato da un testo del 2002 del poeta contemporaneo Emiliano Michelini. Il video è stato girato in un luogo a poche centinaia di metri dal posto dove venti anni fa si verificava “l’evento” ispiratore di questa prosa, mentre il sound del brano è evidentemente ispirato al sound del decennio precedente a quello degli episodi narrati nella lirica. Batteria campionata a metà strada tra la dance e la wave dei New Order e chitarre elettriche intrise di chorus e flanger in omaggio ai migliori Cure.

Link: www.davidesolfrini.it www.newmodellabel.com

 


Gray – presenta “Ho Sentito Dire” – il video e nuovi concerti

Giovedì 29 Gennaio 2015 – Rock’N’Roll – Milano

Sabato 31 Gennaio 2015 – Birrificio Officine Ferroviarie – Torino

Domenica 1 Febbraio 2015 – McCulloughs Irish Pub- Lucca

20 Febbraio 2015 – Caffè Barre’ – Rende (Cs)

2 Aprile 2015 – Frantoio delle Idee – Cinquefrondi (Rc)

5 Aprile 2015 – Groove live club (Foggia)

“Il brano non è una proliferazione di ragionamenti e asserzioni, dove le verità, lo spreco del tempo, del talento rischiano di morire strangolate per l’uso di troppa razionalità ma un lampeggiare di intuizioni in perenne bilico tra la normalità e la voglia di perdere il controllo, tra il distacco emotivo e la tentazione di lasciar perdere e perdersi, in una realtà non sempre congeniale, in mezzo a mille profezie e ricette di salvezza…ma si può guarire… ai sani ho sempre preferito i guariti … d’altronde siamo esondazioni emotive e ci guardiamo travolgerci.” Gray

Gray presenta in concerto il suo nuovo video, “Ho Sentito Dire”, dall’album “Sessantantoveincerchio”, pubblicato da New Model Label nell’Aprile del 2014 e promosso con oltre 60 date in Italia. Il rocker calabrese è forse una delle migliori voci che abbiamo nel nostro paese, come scritto da Gianni Della Cioppa nel suo libro “Va Pensiero – 30 Anni di Rock e Metal in italiano”, e possiamo considerare “Sessantanoveincerchio” come il lavoro della sua maturità artistica, concepito tra Portland, Oregon e l’Italia. Sul palco Gray sarà accompagnato da FrankieGj alla chitarra, Tommy Donato al basso ed Attilio Montalto alla batteria. Sofferto, ispirato, rabbioso o semplicemente malinconico, Gray esplora tutta la gamma delle emozioni e lo fa sempre con la massima intensità, talvolta diretto e senza giri di parole, come in “Abusi”, secondo la lezione di C.Bukowski, artista da lui amato e proposto anche nello spettacolo / reading “FiglidiunaMaddalena”, oppure ancora romantico in “Ballata Per Una Stella”, giusto per citare un episodio, oppure energico ed esplicito in “Ho Sentito Dire”, “Cose” ed in generale in tutto l’album.

Tracklist: 1. Cose / 2. Lunatica / 3. Ho Sentito Dire / 4. Ballata Per Una Stella / 5. Ninna Nanna / 6. Dormi Dolce Dormi / 7. Abusi / 8. L’Essenza / 9. Silenzi O Parole / 10. Non Erano Rose / 11. Vorremmo Tutti Essere Delle Star

Discografia: Babylon (1989) – lp omonimo / Laroxx – omonimo (1992) ristampato da SteelHeart nel 2009 /Gran Ma’ Monkey – “Roots” – EP 1994 /Gray – mini lp, 3songs (1998) / Tapir Gets Angry – “IT” (1998) / Gray – “Demo” (2000) / Gray – “Guarda Come Piove” – Ep (2001) / Gray – “La Mediazione Perfetta” EP – Blonde Records (2003)

Link: www.grayofficial.it www.newmodellabel.com

Gray_foto_smll

 

Cranchi – “Non Canto Per Cantare” – canzone d’autore e impegno, con poesia

CRANCHI cover 350

Cranchi -“Non Canto Per Cantare” Il nuovo album della band mantovana in CD, vinile e digitale da New Model Label – In The Bottle – distribuzione Audioglobe – dal 16 Febbraio 2015

“Non Canto Per Cantare” è il terzo album di inediti dei Cranchi, formazione che proviene da quei luoghi della Pianura Padana in cui si incrociano Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto, lungo le rive del fiume Po. Il titolo dell’album è una dichiarazione programmatica, chiara e precisa: un disco impegnato ma questo impegno non significa certo una rinuncia alla poesia, o ancora alla musica ed alla ricerca. Nel lavoro troviamo infatti diversi elementi, influenze folk e della grande tradizione “Americana” ma anche della canzone d’autore italiana più classica. “Non Canto Per Cantare” è un titolo che riprende il motto di Victor Jara, cantautore cileno, la cui figura è centrale in alcuni episodi del disco. La giornata descritta in “11 Settembre ‘73”, sulle note di un banjo, è proprio quella del colpo di stato che destituì il presidente Allende e portò al potere Pinochet. Allo stesso Jara furono spezzate le dita, per impedirgli di suonare canzoni che potevano rivelarsi scomode per la dittatura militare, mentre “Mariposa” è un omaggio diretto alla sua musica ed alla sua figura, un brano dedicato al ritorno alla terra ed alle proprie origini. “Non Canto Per Cantare” è un album che racconta la voglia di seguire un sogno, sia esso di uguaglianza, di una terra libera e prospera “California 1849”, di un amore felice “L’Isola Infelice”, di un ritorno a casa “Tenda Rossa”. Ma è anche il sogno di legalità di “Eroe Borghese”, ispirata al romanzo di Corrado Stajano sulla storia di Giorgio Ambrosoli, liquidatore della banca di Michele Sindona e assassinato dalla mafia e infine la descrizione del lato umano della fede ne “Il Cantico” e in “Mia Madre E Mio Padre”, ispirata a “Il Vangelo Secondo Gesù Cristo” di Saramago.

Cranchi sono: Massimiliano Cranchi: voce e chitarra acustica; Marco Degli Esposti: voce, chitarra acustica, 12 corde, elettrica e banjo; Simone Castaldelli: basso e cori; Federico Maio: batteria, cori; David Merighi: pianoforte, rhodes, cori; Daniele Merighi: percussioni, cori; Massimiliano Dosoli: clarinetto, clarinetto basso

Scritto e prodotto da Massimiliano Cranchi e Marco Degli Esposti.

Registrato e Mixato da Marco Degli Esposti in via XXIV Aprile 148 a Sermide nell’Estate 2014.

Batterie registrate al Fat Bit Recording. Mastering di Andrea Suriani presso Alpha Dept Studio.

Grafiche di Riccardo Zulato (www.cikaslab.com), immagine di copertina “Sogno Cileno” di David Merighi.

Collaborazioni: Maria Roveran: voce ne “L’Isola Infelice”; Daniele Rossi: violoncello; Federico Ferraccioli: contrabbasso; Gianmarco Banzi: fisarmonica, vibrandoneon; Filippo Arzenton: chitarra elettrica ne “L’Iisola Infelice”; Alessandro Gelli: violino in “California 1849”.

Tracklist: 01. Il Cantico / 02. Mariposa / 03. 11 settembre’73 / 04. California 1849 / 05. Tenda rossa / 06. L’isola infelice / 07. Dove sei e dove vai / 08. Eroe borghese / 09. Mia madre e mio padre / 10. Giulia

Discorafia: Caramelle Cinesi (2011) / Volevamo Uccidere Il Re (2013) / Non Canto Per Cantare (2015)

Link: www.cranchiband.com . http://inthebottlerecords.com http://newmodellabel.com

Prossimi concerti:

24 Gennaio 2015 – Casbah – Pegognaga (Mn)
6 Febbraio 2015 – ARCI Bolognesi – Ferrara
14 Febbraio 2015 – Teatro Cotogni – Castelmassa (Ro) [tutto esaurito – sold out]
21 Febbraio 2015 – Teatro Antico – Sabbioneta (Mn)
22 Febbraio 2015 – Nero Café – Castelmassa (Ro)
28 Febbario 2015 – Banhof – Montagnana (Pd)
22 Marzo 2015 – ARCI Chinaski – Sermide (Mn) con Marco Iacampo
28 Marzo 2015 – Teatro Finale Emilia – Finale Emilia (Mo)
1 Aprile 2015 – Borgoleoni 18 – Ferrara
12 Aprile 2015 – Circolo Arci La Scighera – Milano
25 Aprile 2015 – tba – Mantova
31 Maggio 2015 – Festival Grano Rosso Sangue – Scortichino (Fe)

Four Tramps – “Tramps & Thieves” dal 27 Gennaio 2015 in tutti gli store digitali da New Model Label

Four Tramps_cover_400

“Tramps & Thieves”, è il viaggio degli ultimi, di chi non ha più’ il controllo della propria vita, di chi lotta col proprio demonio e di quelli a cui e’ stato portato via tutto (un lavoro, una casa, una donna, la dignità). Tra finzione e realtà dagli anni ’30 ai nostri giorni, il rock che prende forma dalle ceneri di quel caldo blues che accende gli animi e brucia i cuori… e la bottiglia sempre li a guardarti…

Il blues come amore e punto di partenza, che viene però sviluppato dalla band reggiana in chiave personale, in cui trovano posto influenze punk, garage e classic rock. Un viaggio ideale, dal Mississippi alla pianura del Po, passando per Detroit e Nashville, dove il suono si tinge così di influenze elettriche e sudiste. Muddy Waters, Stones, Eagles, Son House, Doors, The Who ma anche Jack White o ZZ Top o ancora qualche dimenticato gruppo texano da qualche oscura raccolta garage dei 60’s. Sono questi solo alcuni dei riferimenti che vengono alla mente ascoltando questo esordio, “Tramps & Thieves”, un album ricco e vario, il giusto preludio alle performance live della band emiliana.

Trackist: 1. 22 Crickett (My First Rifle) / 2.Moonshiner In Love / 3.Tramps & Thieves / 4.The Girl Of Abnormal Dreams / 5. Last Day Of Freedom /6.Tremblin’ Land Blues / 7. Mr Jameson (Irish Drunken Blues) / 8. Morning Spread Blues / 9. Buster Blues / 10. Revolution Tonight / 11. Me & The Devil #2 / 12. Summertime Blues (solo nella versione CD)

Biografia: Il progetto Four Tramps nasce nel 2011, avendo nel proprio bagaglio diverse anime che attingono dal classic rock americano, dall’esplosivo rock inglese anni ’60 e’70, e dall’onda d’urto “self made” sfacciata del punk. È con la solida anima blues malinconica e sognante e al contempo irriverente che ci poniamo interrogativi sul mondo e l’attualità. Dopo una registrazione demo degli esordi diffusa gratuitamente alle persone presenti ai numerosi concerti sparsi in Emilia e non solo, nel Febbraio 2014 nasce il primo vero album “Tramps & Thieves” registrato al Vox Recording studio di Reggio Emilia e interamente autoprodotto dai Four Tramps in uscita in tutti gli store digitali a fine Gennaio 2015, che sarà pubblicato da New Model Label.

Formazione: Simone “Montru” Montruccoli: Voce, chitarra e armonica – Davide “Guzzo” Guzzon: Chitarra, slide e cori – Elia “Ezzi” Braglia: Basso e cori – Osiris Joe: Batteria

Link: http://fourtramps.bandcamp.com/releases

Four Tramps in concerto:

24 Gennaio 2015 – Gasoline Road Bar – Lentigione di Brescello (RE)

27 Gennaio 2015 – ELIO – Modena

31 Gennaio 2015 Pura Vida Social Club – San Bernardino di Novellara (RE)

13 Febbraio 2015 – Campus Industry Music – Parma – in apertura a BSBE

28 Febbraio 2015 – Mattorosso – Montebelluna (TV)

7 Marzo 2015 – Telling Stories – Bologna

15 Marzo 2015 – Lord Nelson – Reggio Emilia (RE)

26 Marzo 2015 – Barricada Cafè – Casalgrande (RE)

12 Aprile 2015 – Nerocaffè – Castelmassa (RO)

8 Maggio 2015 – Calamita – Cavriago (RE)

Four Tramps_foto web

Tamuna – “Never” – il nuovo video ed appuntamenti live a Londra

Nuovo video per i Tamuna, formazione palermitana all’insegna della contaminazione, tra lingue e sonorità. Un brano in inglese e siciliano, dalla sonorità black decisamente urbane, tratto dall’album “Woodrock”, disponibile in tutti gli store digitali da New Model Label.

Prossime date:
12 Gennaio 2015 – 12 Bar Club – London
22 Gennaio 2015 – Spirit Factory (Essex, London)
23 Gennaio 2015 – The Good Ship – London
10 Febbraio 2015 – The Good Ship – London

Delsaceleste – Titoli Di Coda – il video

 

“Titoli di coda”, singolo dell’album “Le Orme Dei Miei Passi” del cantautore milanese Marco Del Santo, in arte Delsaceleste, publicato da New Model Label alla fine del 2014. Scritto da Marco Del Santo e realizzato da Filippo Rossi, il clip trae ispirazione dalla parte finale del racconto con illustrazioni annesso al disco e presente, oltre che nel booklet, sul sito www.delsaceleste.it nella sezione “Le Orme Dei Miei Passi”, un racconto di viaggio che da Milano porta all’Australia.
Link: www.delsaceleste.itwww.filipporossi.org

Davide Solfrini – Luna Park – dal 20 Gennaio 2015 in tutti gli store digitali ed in CD

????????
“Riviera Noir”. Se fosse un romanzo, potremmo descrivere così il nuovo lavoro di Davide Solfrini, che ci porta in una riviera adriatica lontana dai riflettori, dalle luci di un “Luna Park”, giusto per citare il titolo, in un insieme di storie sospese nel tempo, ognuna con un suo mondo sonoro di riferimento. Un piccolo mondo stretto, caotico e talvolta grottesco, dove le storie degli individui si accalcano nel poco spazio ed al contempo si perdono e appassiscono. Per questo nuovo lavoro il cantautore prosegue nel suo percorso musicale tra influenze americane, REM, Dream Syndicate, Grant Lee Buffalo ed alcuni elementi new wave, nuovi spunti, tutti al servizio della canzone e del testo. Davide Solfrini ha suonato il disco quasi interamente da solo, dividendosi tra diversi strumenti, come chitarre, elettriche ed acustiche, piano, tastiere, programming, con la collaborazione di Gabriele Palazzi Rossi e Francesco R. Cola alla batteria, Paolo Beccari all’armonica ed Omar Bologna alla chitarra. Dal vivo Davide Solfrini proporrà i brani in diverse vesti, in versione acustica da solo o accompagnato da Omar Bologna, per i live invernali o con la band al completo per l’Estate 2015.

Tracklist: 1. Cenere / 2. Luna Park / 3. Bruno / 4. Mi Piace Il Blues / 5. Ballata / 6. Lavanderia / 7. Mai Più Ogni Cosa / 8. Elvis / 9. Hardcore / 10. Ci Vuole Tempo

Link: www.davidesolfrini.it   www.newmodellabel.com

Prossimi Appuntamenti Live:

7 Gennnaio 2015 – Live ed intervista su TRC – Modena

16 Gennaio 2015 – Bagus Bar –Via A. Gramsci 51, Misano Adriatico (RN)

18 Gennaio 2015 – ore 17 e 30 – Radio Città Fujiko – intervista e live

22 Gennaio 2015 – Il Vicolo – Via Ulisse Rocchi 13, Perugia

25 Gennaio 2015 -Tambo Bar –  Via Provinciale 75, Castione De Baratti (PR)

27 Febbraio 2015 – Conestoga – Mestre (VE)

8 Marzo 2015 – Interno 12 – Padova

13 Marzo 2015 – The Pirate Pub – Cattolica (RN) -Davide Solfrini & Haight Ashboury

17 Aprile 2015 -Teatro Del Sale – Firenze

solfrini

John Strada, da XII Morelli al Light Of Day, Asbury Park – New Jersey

JohnStrada_square

Il rocker di XII Morelli, frazione di Cento, termina il 2014 con una serie di appuntamenti davvero degni di nota per promuovere “Meticcio” il suo sesto album ufficiale pubblicato da New Model. John Strada non è nuovo ai palchi internazionali, si è esibito in passato a Londra, dove ha vissuto ed al Greenwich Village di New York, ma questa volta l’occasione è davvero unica. Il “Light Of Day” festival è un evento musicale che coinvolge diversi artisti per raccogliere fondi per la ricerca sul Parkinson e che ha avuto più volte come ospite Bruce Springsteen, che ha confermato sarà presente come headliner anche in questa edizione.

www.johnstrada.it

Prossimi appuntamenti live:

15 Dicembre 2014 – Unplugged su TRC – Modena – Andrea Barbi Show

17 Dicembre 2014 – set acustico in apertura a James Maddock – La Baia – Finale Emilia (Mo)

26 Dicembre 2014 – Corallo – Scandiano (Re) – con The Wild Innocents

27 Dicembre 2014 – Pasteggio A Livello – San Felice Sul Panaro (Mo) – con The Wild Innocents

15 Gennaio 2015 – Bar Chord – Ditmas Park – Brooklyn, NY – USA

16 Gennaio 2015 – The Stone Pony – Asbury Park, NJ, USA – The Light Of Day Festival, evento benefico con la partecipazione di Bruce Springsteen

23 Gennaio 2015 – John Strada e Banzai (fisarmonica) – Sacco e Vanzetti – Concordia Sagittaria (Ve)

1 2 3 10

Cranchi – Non Canto Per Cantare

Four Tramps – Tramps & Thieves

Davide Solfrini – Luna Park

Davide Solfrini – Mi Piace Il Blues

Laik-Oh! – Dietro Il Mondo

Gasparazzo – Mo’ Mo’

Tamuna – Woodrock

Delsaceleste – Le Orme Dei Miei Passi

Tamuna – Ciuscia

Domenico Imperato – Postura Libera

3quietmen & Stefano Battaglia – Perla

3quietmen – Noir

3quietmen – Power

John Strada – Meticcio

Gasparazzo – Mo’ Mo’

Gray – Sessantanoveincerchio

Kaizer – L’Uomo in pausa (The Story)

Alex Bandini – Singnore e Signori Buonanotte

Giancarlo Frigieri – Distacco

Kisses From Mars – Not Yet

Party In A Forest – Ashes

Lips AgainstThe Glass – That Moment – Remixed -

Gasparazzo – Esiste Chi Resiste

Kozminski – Il Primo Giorno Sulla Terra

Davide Solfrini – Muda

Farmer Sea – Low Fidelity in Relationships

Rigotto – Tabù

Pivirama – Fantasy Lane

Giancarlo Frigieri – Togliamoci il pensiero

The Best Of DEMO – Vol 09 / 10

Alessandro Romeo – Tesi Di Redenzione

Stratten – Bologna ’67 ’77

Speedjackers – Enough Is Enough

Lisa Richards – Beating Of The Sun

Peppa Marriti Band – Rockarbëresh

Pane – Orsa Maggiore

Davide Tosches – Il Lento Disgelo

Coro Delle Mondine Di Bentivoglio

Banda Fratelli – Buongiorno disse il Metronotte

3quietmen – The Quiet Revolution

Strip In Midi Side – Non Ti Amo Più, Amore

Dainocova – Fuga da scuola

Cosimo Morleo – Geni Dominanti

Durden & The Catering – ll Nostro Quadro

Rigotto – Uomo Bianco

Vittorio Cane – Domingo

Image

Vittorio Cane – Palazzi

The Best of Demo – vol 07-08

Paolo Andreoni – Un Nome Che Sia Vento