New Model Label’s catalogue is distributed by Audioglobe.

New Model Label on FB

Nu – “All I Get”, un’anticipazione dall’album di debutto


“All I Get” è un’anticipazione dall’album di debutto di Nu, ovvero Filippo Infante, già voce dei Lip Colour Revolution e tastierista dei Vision Of Johanna. “Circles” uscirà in Ottobre in collaborazione tra New Model Label ed Inner Animal Recordings, un disco eclettico, in bilico tra elettronica ed altre contaminazioni, ma con al centro sempre le canzoni.

Nu – “Circles” l’album raccontato dall’autore
http://nu-and-the-monkey-too.tumblr.com/
FB: https://www.facebook.com/Numusicband

Unmade Bed & Lips Against The Glass – Furfuzzy/Furflies – lo split in 7″ e digital download

Cover1440

Nuovo progetto in condivisione tra due realtà sperimentali italiane, Unmade Bed, da Firenze e Lips Against The Glass, da Bologna, due punti di partenza apparentemente differenti, psichedelia e matrice post-rock per i primi, mentre i secondi giocano con elettronica minimale e rumorismi.
L’idea nasce dalla collaborazione tra Vincenzo Zingaro degli Unmade Bed e Gabriele Chinè dei Lips Against The Glass durante la sonorizzazione del cortometraggio “Alice in Wonderland” di Cecil M. Hepworth datato 1903, incuriositi ognuno dal metodo compositivo e dallo stile dell’altro.
Il risultato è un “flash”, un’impressione sui mondi onirici dei due collettivi colti nell’atto di influenzarsi a vicenda condividendo lo stesso ambiente lavorativo sia fisicamente, infatti i brani sono stati registrati tutti nello stesso periodo e nello stesso luogo, lo studio degli Unmade Bed, che idealmente, mostrando come letture decisamente diverse degli stessi spunti possano creare un proprio spazio. Anche il titolo è un gioco di parole per esprimere le due anime delle band, “Furfuzzy” per gli Unmade Bed e “Furflies” per i Lips Against The Glass.

Link: www.newmodellabel.com http://lipsagainstglass.tk/ https://unmadebed.bandcamp.com/

Laik-Oh! – il nuovo video in stop motion

Laik-Oh! – Asian Trip pt.2 – il nuovo video all’insegna della sperimentazione per la band mantovana e nuovi concerti
In tutti gli store digitali da New Model Label
https://www.youtube.com/watch?v=541pO8AJ2p4
Secondo videoclip per i Laik-Oh! estratto dall’album d’esordio “Dietro il Mondo”. Nel brano Asian Trip pt. 2 i Laik-Oh! raccontano di un Oriente Noir,  costantemente minacciato dall’Uomo. Quello che poteva essere un piacevole viaggio esotico diventa invece un tormento interiore, forse solamente immaginato. Giovanni Tutti, dopo il videoclip di Secoli di Stragi, realizza, con la tecnica dello stop motion passo a 2, un altro grande lavoro tanto forte quanto inquietante, come il sound dei Laik-oh!

Link: http://www.laik-oh.com/
www.newmodellabel.com

Prossime Date:
Sab 20/06 –  Festa Europea della Musica, Brescia
Sab 27/06 –  Fuori Porta, Casalmaggiore -CR-
Dom 28/06 –  Filò, Castelnovo Bariano -RO-
Mer 01/07 –  Ferrara Art Festival, Ferrara
Sab 25/07 – Chiosco Zapaz, Felonica -MN-

Gibonni, Danilo Sacco ed il Coro Brodosplit in concerto: il report

Gibonni - Danilo_live_okSabato 6 Giugno, al Parco San Giuliano di Mestre, con Venezia sullo sfondo, si è svolto un evento musicale unico che ha attraversato le barriere geografiche ed i generi. Gibonni, la rock star croata più popolare nei paesi della ex-Jugoslavia ha scelto di omaggiare Venezia con un programma particolare, tendenzialmente, anche se non rigorosamente acustico. In apertura il Coro Brodosplit, ovvero, una formazione vocale maschile dei cantieri della città di Spalato, in costume tradizionale della regione. Solenni e rigorosi, come se fossero alle prese con un repertorio religioso, i membri del coro hanno aperto la serata con due brani di Ljubo Stipišić, poeta e cantante tra i più amati in patria, nonché padre dello stesso Gibonni.
Il primo cambio di atmosfera lo abbiamo proprio quando sale sul palco Gibonni, accompagnato dalla sua band, a metà tra acustico ed elettrico, in cui le note del violino e le scale tipicamente balcaniche di Marko Ramljak, si mescolavano perfettamente con le strutture e l’impostazione jazz del pianista Matija Dedić, giusto per nominare due membri di una band di altissima qualità, in cui erano presenti chitarra elettrica, basso, percussioni e batteria.
Gibonni ha proposto alcuni dei suoi classici più recenti e del passato, alternando il cantato in lingua inglese al croato, senza però che la musica subisse alcuna brusca variazione, “Nothing Changes” e “Dobri Ljudi”, giusto per fare alcuni esempi, in uno spettacolo in cui è impossibile tracciare le differenze tra ciò che è pop, rock o world music e forse è meglio non pensare a definizioni troppo rigide, e chiamarla semplicemente musica.
Un momento particolarmente ispirato è stato l’arrivo sul palco di Danilo Sacco, storica voce dei Nomadi ed attualmente impegnato nella sua carriera solista. Danilo aveva duettato con Gibonni in “Non Credere (She Said)”, singolo datato 2014 e diventato una hit in diversi paesi.  Questa è stata la prima occasione in cui i due hanno eseguito insieme il brano dal vivo ed alla band di Gibonni, si è aggiunto per l’occasione anche Andrea Mei alla fisarmonica, collaboratore storico di Danilo nonchè ex-membro dei Gang. L’esibizione cadeva nel giorno del cinquantesimo compleanno di Danilo Sacco, che ha poi proposto la sua “Emilie”, tratta dall’ultimo album “Minoranza Rumorosa”, accompagnato da Gibonni alla chitarra acustica e dal resto della band. Il brano è il racconto toccante di una storia d’amore, quella del pittore Charles Moulin, amico di Matisse, che rinunciò al suo amore, Emilie, promessa sposa ad un altro, e se ne andò da Parigi per ritirarsi in un eremo in Molise, una storia romantica e toccante. Il tempo di salutare Danilo ed il concerto riprende all’insegna del repertorio di Gibonni, con brani come “Hide The Mirror”, “Libar” ed “Oprosti”, apprezzatissimi dal pubblico croato. Il gran finale è ancora all’insegna del Coro Brodosplit, alla magia di queste voci, nel momento in cui il sole incomincia a calare su Venezia.

Gibonni_danilo_coro_smll

Pane – disponibile in tutti gli store digitali la discografia completa del gruppo

PANE 2003 fronte 1440x1440Il catalogo dei Pane diventa finalmente disponibile in tutti gli store digitali: a “Tutta la dolcezza ai vermi” ed “Orsa Maggiore” si aggiungono ora “Pane”, album d’esordio del gruppo, “Corde e Martello”, duo piano e voce e “Dismissione” dedicato alla problematica dell’amianto, nell’occasione reso disponibile l’inedito “Buon pomeriggio Signor Capitalismo”.
“Pane”, datato 2003 è circolato fino ad oggi solo come demo autoprodotto ed ha raccolto sin da subito il favore di stampa e critica con brani come “Passo lento” e “Termini Haus”. Così come “Corde e Martello” un side-project con Claudio Orlandi alla voce e Maurizio Polsinelli al piano, nel quale si alternano brani originali e cover d’autore, tra cui “Estate” di Bruno Martino, “Ti Ricordo Amanda” di Victor Jara, “La Sua Figura” di Giuni Russo e “Lamento Per La Morte Di Pier Paolo Pasolini” di Giovanna Marini. “Dismissione” su testo del poeta contemporaneo Fabio Orecchini (Luca Sossella Editore, 2014) è la testimonianza offerta dal gruppo per raccontare la storia dell’amianto nelle sue dinamiche sociali e familiari. E’ stato presentato a Napoli al Riot Studio con Gabriele Frasca, a Pitigliano presso Strade Bianche con Marcello Baraghini, editore di StampaAlternativa, a Roma all’Eclettica Festival, al Teatro India per La poesia è di casa, al Teatro Valle occupato, a Logos Festival della Parola e al MAXXI per il festival poetico GenerazioneY, trasmesso da Rai 5. 

Link: www.progettopane.org  www.newmodellabel.com

Gibonni in concerto a Venezia – special guest Danilo Sacco ed il coro Brodosplit – Sabato 6 Giugno 2015 – Parco San Giuliano – Mestre (Ve)

Gibonni photo Sasa Buric 08

Gibonni in concerto a Venezia – special guest Danilo Sacco che festeggerà sul palco i suoi 50 anni ed il coro Brodosplit
uno spettacolo inedito per il rocker più importante dei Balcani – Sabato 6 Giugno 2015 – Parco San Giuliano – Mestre (Ve)
Ingresso Libero – Inizio ore 19:00
“L’artista che il mondo deve sentire” LA Times

Gibonni torna in Italia per un evento unico. L’artista croato è uno dei nomi più importanti nella scena musicale dei paesi della ex-Jugoslavia e per l’occasione proporrà un omaggio alla città di Venezia con un concerto gratuito ed un programma unico, mai proposto fino ad ora.
Ospite speciale della serata, Danilo Sacco, artista italiano che non ha certo bisogno di presentazioni, per la sua carriera solista e per i suoi anni trascorsi insieme ai Nomadi, che ha accettato con gioia di partecipare all’evento che arriva nel mezzo del suo “Rivoluzione Tour”, in cui interpreta i suoi maggiori successi insieme ad altri classici della canzone d’autore italiana.
Gibonni e Danilo Sacco presenteranno per la prima volta dal vivo “Non Credere (She Said)”, singolo che è stato una hit in diversi paesi dei Balcani nell’estate del 2014, una ballad rock di grande classe il cui video è stato girato proporio tra Spalato e Venezia, e che ha unito due artisti con una grande passione per il rock .
L’amore per Venezia ha accompagnato Gibonni in tutta la sua vita, a partire dagli studi artistici, in particolare in scultura, ed in questa occasione ha voluto organizzare un evento per omaggiare la città.  Il coro Brodosplit é uno degli ensemble vocali maschili più rispettati al mondo in ambito di musica corale sacra e non, prende il nome dai cantieri navali Brodosplit di Spalato una delle più importanti aziende croate, attualmente impegnata nella realizzazione del MOSE.
Zlatan Stipišić, questo è il vero nome dell’artista, proporrà i suoi classici in versione acustica, in un concerto quindi all’insegna delle sorprese. Nello show si alterneranno brani in croato ed inglese, come quelli tratti dall’ultimo album in studio, “20th Century Man”, realizzato con la produzione di Andy Wright (Simply Red, Simple Minds) e registrato tra l’Inghilterra, ai mitici Abbey Road studios, e la Croazia.
Link: www.gibonni.com  www.danilosacco.it  www.newmodellabel.com
1

 

Stratten con Sam Paglia – Dou Dou Dou Dan / Distratto Ma Però – il singolo in 7″ e Digital Download da New Model Label

stratten_cover_350

Nuovo lavoro in studio per gli Stratten, progetto guidato da Nicola Bagnoli, musicista, compositore di colonne sonore ed attualmente impegnato anche come tastierista con Gli Avvoltoi e da Alessandra Reggiani, cantante e autrice.
Il singolo, stampato in 7″ a 45 giri in edizione limitata è un omaggio ad un immaginario vintage che ha da sempre caratterizzato la formazione bolognese e vede la partecipazione di uno dei maggiori esperti di Hammond in Italia, Sam Paglia.

L’artwork di copertina riproduce fedelmente un’opera originale dello street artist Andre Tarli.
“Dou Dou Dou Dan”, cantato in francese, riporta la mente a certe pellicole 70’s, e anche la scelta di utilizzare la batteria elettronica pre-programmata della tastiera è ovviamente molto particolare, così come quella di Nicola Bagnoli di non suonare una singola nota in tutto il disco, nonostante ne sia la mente.
“Distratto Ma Però” si pone poi come B-side ideale, una cover di un brano di Peppe Voltarelli a sua volta riadattata in chiave lounge, termine forse abusato negli scorsi anni, ripreso qui nella sua versione originaria, di musica “easy listening”.
Gli Stratten hanno all’attivo due album con Vincenzo Bagnoli autore dei testi, “33 Giri Stereo LP”, datato 2004 e “Bologna ’67/’77” , concept album pubblicato in vinile e CD da New Model Label nel 2012.

Link: http://stratten.weebly.com/band.html
www.newmodellabel.com

Four Tramps – Webcam Girl – il singolo ed il video in stop motion per la rock/blues band reggiana

“Webcam Girl” è il nuovo singolo dei Four Tramps, un brano non presente nella versione originale di “Tramps & Thieves” che viene oggi pubblicato in tutti i principali store digitali. La canzone è accompagnata da un video realizzato in stop motion da un fan della band, un tributo che ha già riscosso diversi consensi sul web. I Four Tramps intanto continuano ad essere attivi in concerto e la band reggiana si è esibita nelle principali città emiliane durante lo scorso inverno ed anche fuori regione, ed a breve si appresta al debutto internazionale per una settimana di concerti a Giugno in Romania organizzati insieme all’associazione 5 Pani e 2 Pesci, che li porterà ad esibirsi a Sighetu Marmatiei alla festa della città sul palco principale ed in altre situazioni meno istituzionali come workshop nelle scuole o concerti in situazioni informali.
Formazione: Simone “Montru” Montruccoli: Voce, chitarra e armonica – Davide “Guzzo” Guzzon: Chitarra, slide e cori – Elia “Ezzi” Braglia: Basso e cori – Osiris Joe: Batteria
Link: http://fourtramps.com/
www.newmodellabel.com

Prossime date:
20 Giugno 2015 – Festa Europea Della Musica – tba
13 Giugno 2015 – festa della città – Sighetu Marmatiei (Romania)
11 Luglio 2015 – Notti Bionde – Vezzano Sul Crostolo (Re)
25 Luglio 2015 – Grassano Rock – Grassano (Re)
28 Luglio 2015 – Beer Wave – Bergantino (Ro)

Oceans On The Moon – In Stop Motion il nuovo video

Bozze-7853Oceans On The Moon – In Stop Motion
il nuovo video tratto dall’album “Tidal Songs” – file under: Dark, New Wave, Electronica
Link a video su Youtube: https://www.youtube.com/watch?v=3SkhyuNWY-w

Nuovo video per i genovesi Oceans On The Moon, formazione costituita da Andrea Leone e Marco Martini, per il brano “In Stop Motion” tratto dall’album “Tidal Songs”, pubblicato in tutti gli store digitali da New Model Label, disco che contiene anche “Children Of Greece”, brano presente nella colonna sonora del documentario “Il Più Grande Successo Dell’Euro”.
Inizialmente il videoclip era stato concepito per essere un’animazione, per cui la band ha “arruolato” Andrea Modugno, disegnatore, e Carlo Cuomo, grafico specializzato in animazioni video.  A lavoro quasi finito, la band ha deciso però di implementare le animazioni con delle riprese del gruppo ed ha coinvolto Alberto Minghella, un giovane videomaker genovese non  che, essendo a sua volta un musicista, è riuscito a entrare nello spirito del pezzo, un po’ claustrofobico, un po’ orrorifico, e a far interagire le animazioni con le sue riprese, utlizzando la tecnica del green screen  e giocando molto con la saturazione delle immagini. 
Nelle riprese compare anche Andrea Pellicone, il batterista che da qualche tempo collabora con la band.

Link: https://oceansonthemoon.wordpress.com/
www.newmodellabel.com

(re)offender – “Meeting Of Feelings” – il video di debutto e l’ep

COPERTINA_EP_(re)offender_350

“Never to speak, never to hear. I’m lost in August and soon forget…”

I (re)offender sono una band di Frosinone con alle spalle un promo ed un EP autoprodotti, tre anni di live e la partecipazione al MEI di Faenza ed. 2013. Hanno influenze dark-wave e post-rock, attitudine shoegaze, sfumature emo. L’eterogeneità della loro musica rivela un’anima doppia: è decisa e vitale ma lascia un retrogusto amaro e malinconico; evoca atmosfere oniriche di sogni che improvvisamente si fanno oscuri o raggianti. I testi (in inglese) sono visionari, immaginifici ed emotivi. La voce richiama delicate suggestioni new-wave, immersa in riverberi di chitarre e synth, sostenuta da un basso grintoso e da una batteria dal beat cerebrale. L’immagine che resta è quella di trovarsi in una stanza piena di finestre e non sentire il desiderio di aprirle. L’EP è stato registrato, mixato e masterizzato da Paolo Rossi, già al lavoro con Soviet Soviet, Be Forest e molti altri allo Studio Waves di Pesaro nell’estate 2014.

Link: www.facebook.com/reoffenderofficial
www.newmodellabel.com

Formazione: Luca Magliocchetti: Voce – Marcello Iannotta: Chitarra – Giacomo Tiberia: Chitarra – Matteo Nizzardo: Synth – Ilario Promutico: Basso – Luciano Cocco: Batteria

Tracklist: 1. Down For A While / 2. Fool Time Baby / 3. Crumble & Fall / 4. Nobody Else / 5. Meeting Of Feelings

Prossimi Show:
25 Aprile 2015   – Cantina Mediterraneo – Frosinone
30 Aprile 2015   – Sottoscala9 – con Ardecore – Latina
2 Maggio 2015  – Valtorto – Ravenna
16 Maggio 2015 – Bibliotè Libreria – Sora (FR)
22 Maggio 2015 – Ex Mattatoio [con band supporto] – Aprilia (LT)
4 Giugno 2015    – Le Mura – con Kuf – Roma
26 Giugno 2015  – Rock act festival – Ferentino (FR)

1 2 3 12
New Model Label Via Buonporto, 11 - 44121 - Ferrara P.IVa 05892750968

Unmade Bed/ Lips Against The Glass – split

Pane – Dismissione

Corde e Martello – Corde e Martello (Pane: piano e voce)

Pane – Pane

Four Tramps – Webcam Girl

(re)offender – (re)offender

Luca Casali & The Roots Band – Time To Smile

Stratten con Sam Paglia – Dou Dou Dou Dan/Distratto Ma Però

Gasparazzo feat Massimo Tagliata – Mimi

Edoardo Chiesa – Canzoni Sull’Alternativa

Kisses From Mars – Flower For Myself

Kali – La Libido Del Lunedì

Cranchi – Non Canto Per Cantare

Four Tramps – Tramps & Thieves

Davide Solfrini – Luna Park

Davide Solfrini – Mi Piace Il Blues

Laik-Oh! – Dietro Il Mondo

Gasparazzo – Mo’ Mo’

Tamuna – Woodrock

Delsaceleste – Le Orme Dei Miei Passi

Tamuna – Ciuscia

Domenico Imperato – Postura Libera

3quietmen & Stefano Battaglia – Perla

3quietmen – Noir

3quietmen – Power

John Strada – Meticcio

Gasparazzo – Mo’ Mo’

Gray – Sessantanoveincerchio

Kaizer – L’Uomo in pausa (The Story)

Alex Bandini – Singnore e Signori Buonanotte

Giancarlo Frigieri – Distacco

Kisses From Mars – Not Yet

Party In A Forest – Ashes

Lips AgainstThe Glass – That Moment – Remixed -

Gasparazzo – Esiste Chi Resiste

Kozminski – Il Primo Giorno Sulla Terra

Davide Solfrini – Muda

Farmer Sea – Low Fidelity in Relationships

Rigotto – Tabù

Pivirama – Fantasy Lane

Giancarlo Frigieri – Togliamoci il pensiero

The Best Of DEMO – Vol 09 / 10

Alessandro Romeo – Tesi Di Redenzione

Stratten – Bologna ’67 ’77

Speedjackers – Enough Is Enough

Lisa Richards – Beating Of The Sun

Peppa Marriti Band – Rockarbëresh

Pane – Orsa Maggiore

Davide Tosches – Il Lento Disgelo

Coro Delle Mondine Di Bentivoglio

Banda Fratelli – Buongiorno disse il Metronotte

3quietmen – The Quiet Revolution

Strip In Midi Side – Non Ti Amo Più, Amore

Dainocova – Fuga da scuola

Cosimo Morleo – Geni Dominanti

Durden & The Catering – ll Nostro Quadro

Rigotto – Uomo Bianco

Vittorio Cane – Domingo

Image

Vittorio Cane – Palazzi

The Best of Demo – vol 07-08

Paolo Andreoni – Un Nome Che Sia Vento